Attualità

Bombardier collauda il supertreno Mennea

L’esemplare numero uno di Frecciarossa 1000, dedicato alla freccia bianca Pietro Mennea, il supertreno delle ferrovie italiane che prenderà servizio nel 2015, ha raggiunto lo stabilimento Bombardier Transportation Italy di Vado Ligure per essere sottoposto a tutta una serie di impegnativi collaudi. Il prototipo del nuovo treno superveloce – in realtà un primo troncone composto dalla carrozza di testa e da tre carrozze passeggeri – ha lasciato lo stabilimento AnsaldoBreda di Pistoia ed ha effettuato una prima tappa presso gli impianti di Italcertifer, il laboratorio prove e verifiche di Trenitalia a Firenze Osmannoro. Poi, al traino di una locomotiva E652, “vecchia gloria” del parco FS, è stato instradato verso la Liguria.

Il primo Frecciarossa 1000 – così è stato ribattezzato da Trenitalia quello che in origine era lo Zefiro V300 – sarà completo a metà maggio (costituito da otto moduli a trazione distribuita è lungo, nella configurazione tipo, circa 200 metri) e proseguirà le prove statiche sino alla fine di luglio sul nuovo binario di prove realizzato da Bombardier nel parco ferroviario di Vado Ligure, di fronte allo stabilimento. Prove che saranno effettuate con tensioni diverse, sia a 3kV che a 25kV, con l’obiettivo di essere omologato sull’intera rete europea. Successivamente il treno continuerà i collaudi in movimento lungo il raccordo ferroviario Vado Ligure – Savona, prima di essere trasferito a Velim, nella Repubblica Ceca, sul circuito di prove ad alta velocità.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: