Cultura e Musica

“C’era una volta una goccia di sole caduta dal cielo…”

C’era una volta una goccia di sole caduta dal cielo, e questa goccia di sole si può vedere sempre, anche in una domenica pomeriggio un po’ uggiosa, come l’ultima domenica di aprile: perché questa goccia di sole, caduta dal cielo, non cade come una lacrima sul viso, ma cade dal cielo e arriva fino al cuore. Ci sono momenti in cui ti fai distrarre dagli ostacoli della vita, caschi per terra e credi non arrivi mai il momento giusto per rialzarti!

Poi arriva la voce di un angelo. A volte son parole senza voce, senza un timbro, senza alcun accento, senza un respiro, senza altro che… parole… Ti rapporti con una persona, condividi idee ed esperienze di vita… poi… la sera di prima di spegnere la luce ti guardi indietro, e nonostante i mille temporali, quelli della vita, ti accorgi… che ne è valsa la pena di arrivare fino qui… costi quello che costi… grazie per la tua unicità… perché ci sono parole, che hanno la stessa importanza di quella goccia di sole caduta dal cielo… e grazie per la tua amicizia, che come il sole, anche quando non si vede c’è, sempre… anche se son solo parole… perché quel “solo” vale molto più di chi c’è sempre stato… per finta! Grazie a te G.C.

C. Barux

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: