Attualità

Nuovo cantiere al porto di Vado Ligure

La società Apm Terminals di Vado Ligure ha presentato in Regione e al Comune di Bergeggi la richiesta di verifica screening ambientale relativa alla realizzazione del cantiere per la costruzione dei 127 cassoni che saranno utilizzati come basamento della nuova piattaforma multipurpose. Il cantiere sarà costituito da alcuni cassoni disposti a “L” e posizionati sulla testata della diga foranea (nella foto). Le opere, completata la fabbricazione dei cassoni, saranno rimosse.
In pratica si tratterà di posare quattro cassoni cellulari in testata di diga allo scopo di proteggere l’area di cantiere. Poi il costruttore – Grandi Lavori Fincosit – provvederà a trasferire da Taranto a Vado Ligure un impianto galleggiante di ultima generazione in grado di consentire la costruzione contemporanea di due cassoni.

 

Fincosit ha infatti sviluppato da più di 50 anni una tecnologia per la prefabbricazione dei cassoni in mare, su piattaforme che vengono affondate via via che procede la costruzione del manufatto. A lavoro completato, i cassoni potranno essere posizionati in opera.
I tempi di costruzione del cantiere sono previsti in circa nove mesi, per un costo di oltre 7 milioni di euro. La produzione dei cassoni per la piattaforma, che utilizzeranno come “zavorra” i materiali di scavo provenienti dai cantieri dell’Aurelia bis di Savona e del Terzo Valico dei Giovi,  avrà quindi inizio nei primi mesi del prossimo anno.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: