Cultura e Musica

Grande entusiasmo e stupore per il concerto del pianista Enrico Pesce ad Albissola Marina

Il Sindaco di Albissola Marina, Nicolò Vicenzi, che aveva altri impegni, non si è mosso fino all’ultima nota commentando “Sono arrivato incuriosito e me ne vado sorpreso e affascinato”. Obiettivo centrato sabato sera al concerto di Enrico Pesce al Voxonus Festival, il pubblico presente si è emozionato, esaltato e ha partecipato con un calore incandescente.

Mentre nella vicina Savona c’erano i fuochi d’artificio, a Villa Faraggiana ad Albissola Marina erano invece le mani esperte del pianista e compositore a incendiare le corde del suo strumento con un concerto che è stato una continua sorpresa. Tra barocco e jazz ha introdotto ogni brano celebre raccontando in modo ironico ma preciso l’epoca barocca e post barocca, il compositore coinvolto e alcune curiosità dell’epoca interagendo con il pubblico con una leggerezza che solo chi ha studiato, e molto, può permettersi. Accattivante nelle improvvisazioni sui temi Bach, di Haendel e Vivaldi e sui capolavori della Musica ha proposto un concerto completamente nuovo, un recital di musica barocca sdoganata dal Jazz dal titolo “Variazioni ed improvvisazioni tra Barocco e Jazz passando da Bach a Jarrett” dove ha suonato benissimo e ha raccontato di volta in volta le forti similitudini strutturali e armoniche che si riscontrano in composizioni di due epoche così lontane. Queste poche righe, in sintesi, raccontano la serata voluta dal Presidente Claudio Gilio dell’Orchestra Sinfonica di Savona, per inaugurare la seconda edizione del Voxonus Festival 2013. “Ho invitato l’amico pluridiplomato e plurilaureato Enrico Pesce, perché so che il suo magico mondo di musica è composto dando importanza e valore a ogni singola nota e a ogni singolo spettatore e sapevo che avrebbe riscontrato successo e favore del pubblico. Un bel modo di dare inizio al nostro Festival”.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: