Cultura e Musica

Secondo appuntamento con il Voxonus Festival 2013

Domani secondo appuntamento dell’Orchestra Sinfonica di Savona con il Voxonus Festival 2013 Albissola Marina – giardini di Villa Faraggiana. Toccherà alla rarità del VoxonusDuo – formato da Maurizio Cadossi, violino e Claudio Gilio, viola – regalare suggestioni attraverso perfezione e modernità post barocca. VoxonusDuo è una rarità, è un’occasione unica in Liguria e da non perdere per immergersi tra i giardini all’italiana di Villa Faraggiana, lasciandosi accompagnare lungo il viale di fiori e fiaccole per arrivare al palco e lasciarsi travolgere dall’abilità del Duo che propone la perfezione e la modernità, della musica tardo barocca.

Violino e viola una formazione diffusissima nei salotti del ‘700 smarritasi col passare del tempo ma custodita preziosamente da una generazione all’altra tra musicisti appassionati dal particolare suono degli strumenti originali dell’epoca. Maurizio Cadossi, violino e Claudio Gilio, viola con VoxonusDuo, ci introdurranno in quell’poca e in quell’atmosfera suonando strumenti del 1700, a montatura antica – quindi con accordatura a 430 Hz – secondo la prassi esecutiva del tempo. Il loro modo di pennellare le note con archi antichi su corde di budello naturale, come un quadro del Tiepolo riporteranno lo spettatore in una dimensione di sospensione del tempo, trasparente e luminosa. I capolavori di Mozart saranno messi a confronto col meno conosciuto ma abilissimo Giuseppe Cambini, il tutto introdotto con competente semplicità e un pizzico di ironia dalle parole dei musicisti. I loro concerti, infatti, si avvalgono di piacevoli momenti di dialogo tra gli esecutori e il pubblico sull’organologia degli archi barocchi e sui musicisti oggetto del programma. Uno spettacolo coinvolgente che quindi non mancherà di entusiasmare gli amanti della classica e di catturare i neofiti che ne usciranno arricchiti e affascinati. Maurizio Cadossi, primo violino e Claudio Gilio, prima viola dell’Orchestra Sinfonica di Savona, ricoprono anche il ruolo di ‘prime parti’ sia nella VoxonusOrchestra sia nel VoxonuxQuartet. Il pregiato duo è nato all’interno del vasto progetto Voxonus “Academia di Musici e Cantori” un complesso con organico variabile composto di cantanti e strumentisti specializzati nel repertorio del Settecento e dell’Ottocento eseguito con strumenti originali del tempo che vanta importanti collaborazioni con il Teatro La Fenice di Venezia, Il Maggio Musicale Fiorentino, l’Orchestra Sinfonica della RAI di Torino e con La Sagra Musicale Umbra.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: