Attualità

Baseball: la Cairese battuta dal Jolly Roger

E’ finita a gara 3 l’avventura della Cairese nei play off: con un po’ di amarezza per un risultato che sarebbe stato alla portata dei ragazzi di Vottero, che invece hanno ceduto alla fine della partita dopo aver rimontato uno svantaggio di 3 punti. “Tanto cuore e poca testa” potrebbe essere il riassunto della partita di sabato, perché il cuore, quello, c’è stato dall’inizio alla fine, ma è mancata la lucidità, la freddezza, la convinzione di poter vincere. 1 a 1 alla fine del secondo inning e poi troppi errori che lasciano il campo ai toscani, meno incisivi delle gare precedenti, ma scaltri e pronti ad approfittare di ogni singola incertezza della difesa biancorossa.

Ma la reazione arriva, proprio con il cuore, quando la Cairese si porta sul 4 a 3 alla fine del sesto e pareggia le sorti dell’incontro 4 a 4 costringendo gli avversari al cambio del lanciatore anzitempo. Sembrava di essere ad un passo dalla vittoria e invece ancora un errore della difesa riaccende le speranze grossetane e l’incontro finisce 7 a 4. Comunque un traguardo storico per la società cairese che è arrivata ai play off per la prima volta nella storia con una squadra molto giovane, che ci ha messo il cuore, ma che non é bastato; perché i play off sono sempre partite difficili e con una storia a sé … Un plauso a Stefano Vottero, manager che ha saputo amalgamare i suoi giocatori, che ci ha creduto fino alla fine, che ha condotto la partita con grande lucidità. Un plauso a tutta la squadra, che ha scontato l’inesperienza di giocare i play off, ma che ha comunque giocato una buona annata, un plauso a chi ci ha creduto fino alla fine e ci ha messo il cuore e la fatica. E adesso ancora una dura settimana: sabato ci aspetta la “Final Four” di Coppa Italia a Parma contro l’Alpina di Trieste.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: