Politica

Nel Partito Democratico di Savona Lirosi passa con Renzi

Cresce anche a Savona il gruppo che si avvicina, per le proprie idee a Matteo Renzi, il sindaco di Firenze, l’uomo che vuole rottamare la politica e candidato alle primarie per la poltrona di segretario nazionale del Partito Democratico. Francesco Lirosi, attuale assessore ai Lavori Pubblici del Comune di Savona, ex Dc poi passato nei Popalari e successivamente nella Margherita, prima dell’unione fra il partito di Rutelli e i Ds afferma: “Nel mio impegno politico, non breve ormai, non ho mai badato troppo a correnti, gruppi, componenti e via dicendo. Precisato ciò, ricordo che mi ero avvicinato a Bersani, considerandolo autorevole rappresentante del Partito nella sua interezza.

Ma mi ha molto colpito la sua sconfitta interna. Non per il risultato di per sé (in politica, le sconfitte sono consuete), ma per come si è sviluppata. Come è possibile che 101 persone dicano sì alla mattina e 100 di queste, al pomeriggio, votino no?Qualche cosa deve mutare all’interno del PD e le proposte di cambiamento vanno attentamente prese in considerazione. In sostanza, chi come Matteo Renzi propone una fattiva riorganizzazione, un impulso nuovo, merita il sostegno di quanti, come dico sempre, considerano la politica un servizio. E non credo affatto sia prioritaria l’età anagrafica: conosco pensionati intellettualmente più giovani di molti ventenni. Io sono convinto vada apprezzato il lavoro politico di chi rispetta il Partito, l’idea, la volontà di stare in mezzo alla gente per capire, partecipare e, se possibile, intervenire per aiutare e sostenere. Il cambiamento deve interessare anche il modo di esprimersi, ma sempre nel rispetto dei concetti che ho citato”. Prosegue l’Assessore Lirosi “Il Pd ha bisogno di valori e, oggi, anche di coraggio: proviamo dunque a voltare pagina, affrontiamo questa nuova fase di storia politica con entusiasmo e, sempre, con la coerenza di chi sceglie gli amici tra i lavoratori, gli onesti, i cittadini che vogliono vivere correttamente, lottando per i loro diritti e consapevoli dei propri doveri. Dunque, lavoriamo per tutti quelli che rappresentano la faccia pulita del Paese e, perciò, meritano attenzione e rispetto”.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: