Attualità

In 800 alla scoperta di Fabbriche Aperte

fabbriche aperte savonaInizia, con le prime “avventure” di un giorno in alcune tra le più importanti aziende della provincia di Savona, la settima edizione di Fabbriche Aperte, viaggio alla scoperta dell’industria savonese, delle sue radici e delle opportunità che rappresenta per il futuro lavorativo dei giovani. Fabbriche Aperte offre quest’anno, a circa 800 ragazzi che frequentano la seconda media presso gli Istituti Comprensivi della provincia, l’opportunità di confrontarsi con il mondo del lavoro grazie alla disponibilità di 15 aziende che aprono i loro cancelli ai giovani per un primo contatto con i processi produttivi, con i laboratori di ricerca, con gli uffici ed i magazzini. Ma soprattutto per chiarire ed evidenziare le competenze che possiedono e devono possedere le figure professionali impiegate nei diversi settori aziendali.
Le aziende ospitanti sono Autorità Portuale di Savona, Bitron di Savona, Bombardier Transportation di Vado Ligure, Continental Brakes di Cairo Montenotte, Cabur di Altare, Esi di Albissola Marina, Ferrania Solis di Cairo Montenotte, Infineum Italia di Vado Ligure, Noberasco di Vado Ligure, Reefer Terminal di Vado Ligure, Verallia Saint Gobain Vetri di Dego, Schneider Electric di Cairo Montenotte, Tirreno Power di Vado Ligure, Trench Italia di Cairo Montenotte, Trenitalia di Savona.
Promosso e realizzato in partnership dalla Provincia di Savona, dalla Camera di Commercio di Savona e dall’Unione Industriali di Savona, con la collaborazione dell’Autorità Portuale di Savona – Vado Ligure, il progetto è finalizzato a far conoscere ai giovani che in terza media dovranno scegliere il proprio percorso formativo cosa le aziende del territorio richiedono in termini di professionalità e competenze, offrendo loro la conoscenza di una realtà talvolta non visibile ai più, ma che rappresenta il vero motore dell’economia savonese. Tutte le aziende che aprono le porte agli studenti si caratterizzano infatti per essere leader di settore, collocate sui mercati internazionali, impegnate in percorsi di costante miglioramento di processo, di prodotto e di innovazione tecnologica.
Gli Istituti Comprensivi che partecipano a Fabbriche Aperte sono: Savona I, Savona II, Savona III, Albisola, Albenga I, Finale Ligure, Cairo Montenotte, Carcare, Millesimo, Quiliano, Spotorno, Vado Ligure. La formula di Fabbriche Aperte è quella del gioco e del dialogo con gli studenti, grazie anche al supporto di GpS Savona (l’associazione Giovani per la Scienza che ha sede presso l’Unione Industriali) che metterà a disposizione un affiatato gruppo di ragazzi che faranno da accompagnatori affiancando il collaudato “team” dell’Unione Industriali.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: