Attualità

Le ricerche del Cima presentate a Ginevra

cima campus universitario savonaSi è conclusa con risultati definiti “estremamente positivi” la partecipazione di Fondazione Cima al meeting denominato “Tenth Plenary and Ministerial Summit” ma più semplicemente conosciuto come GEO-X, organizzato a Ginevra dal Group on Earth Observations. L’evento, che in effetti rappresenta la decima riunione plenaria tra ministri dell’Ambiente sul tema dell’osservazione della Terra, ha visto riuniti più di 700 scienziati, ricercatori, delegati e rappresentanti politici dei 52 Paesi che aderiscono al Gruppo. Fondazione Cima – che gestisce il Centro di monitoraggio ambientale insediato nel Campus universitario di Savona – ha partecipato sia agli eventi istituzionali dove si è decisa l’agenda per i prossimi mesi, sia alla sezione espositiva, allacciando contatti e raccogliendo pareri di partecipanti provenienti da tutto il mondo. Grazie alla partecipazione all’evento, il Cima ha avuto la possibilità di divulgare i più importanti risultati del lavoro dei ricercatori e di tutto lo staff, con particolare riferimento ai lavori riguardanti l’osservazione della Terra e l’approccio con la Disaster Risk Reduction, ovvero le tecniche ed i comportamenti per ridurre i rischi delle calamità. Per quanto concerne la prima tematica, Fondazione Cima ha presentato quanto già svolto nel corso dei progetti che riguardano l’utilizzo di immagini satellitari. Inoltre i ricercatori hanno mostrato una stazione Open Hardware (schemi elettrici e software free scaricabili dal sito di progetto) sviluppata in accordo con i dettami del nuovo Paradigma ACRONET e facilmente interfacciabile con DEMETRA, il web-GIS in uso presso il Dipartimento italiano di Protezione Civile.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: