Attualità

Fabbriche aperte: gli studenti savonesi alla scoperta di Bitron

fabbriche aperte savona bitronUna visita allo stabilimento dove nascono i prodotti dei più grandi marchi automobilistici mondiali: Fiat- Chrysler, Renault, Peugeot, Nissan, Citroen, Volkswagen, Opel, e molti altri ancora. L’insediamento produttivo Bitron S. p.A. Unità di Savona (già S. I.C. E.A., poi S. I.C. E.B., poi Bitron “B”) con sede a Legino è stato l’assoluto protagonista della nuova tappa di “Fabbriche Aperte”, progetto promosso e realizzato da Unione Industriali di Savona, in partnership con Provincia e Camera di Commercio di Savona, con la collaborazione di Autorità Portuale di Savona – Vado Ligure. I ragazzi – in tutto 56 frequentanti l’istituto Guidobono di Savona – hanno avuto l’opportunità di effettuare un tour della sede dell’azienda che ha iniziato la propria attività il 1° luglio 1984, nell’area dell’ex stabilimento Arcos di Albissola Marina, per trasferirsi quasi subito, dicembre 1984, nell’attuale insediamento in zona (P. A.I. P.) di Legino – Savona, nel quale sono impiegati circa 270 dipendenti. L’attività di Bitron S. p.A. è stata inizialmente costituita dal montaggio pressostati per olio, montaggio comandi indicatori livello carburante, soffiaggio serbatoi per lavacristalli per il mercato nazionale. Nel sito savonese, vengono prodotti, in particolare, pressostati per impianti di climatizzazione, per servosterzo, per minima pressione olio motore e per varie altre applicazioni, sensori lineari, di depressione, di spostamento lineare e angolare, pedali acceleratore. Lo stabilimento di Savona è inoltre leader in Europa nella progettazione, produzione e fornitura di gruppi di aspirazione, indicatori di livello carburante e comandi “by wire” per il mercato motociclistico (Gruppo Piaggio, Ducati, KTM, Harley Davidson, BMW, MV Agusta, Yamaha, Triumph). Particolare attenzione, nell’esposizione agli studenti del territorio, è stata posta sulla politica qualitativa che da sempre ispira Bitron S. p.A., denominata “difetti zero: l’Azienda ha infatti ottenuto nel 1995 la certificazione ISO 9001 e nel 2003 quella ISOTS 16949; dal 2005, possiede inoltre la certificazione ambientale ISO 14001. La società fa oggi parte integrante del Gruppo Bitron Industrie, che con tredici siti produttivi di cui sette in Italia e sei all’estero (Cina, Turchia, Spagna, Polonia e Messico), complessivamente occupa più di 5.000 dipendenti ed è leader mondiale nel settore della componentistica mecatronica per l’elettrodomestico e significativo player nel business nel settore automotive. I profili professionali maggiormente richiesti per l’Unità Bitron di Savona sono quelli di carattere tecnico da dedicare principalmente alla Progettazione e Sviluppo prodotto, Industrializzazione, Qualità, Sperimentazione, Laboratori e Fabbricazione. Bitron rappresenta quindi un’importante realtà produttiva di Savona, naturale sbocco professionale per laureati e diplomati in materia tecnica (meccanica, elettrica, elettronica). Dopo Bitron, il percorso di Fabbriche Aperte 2014 proseguirà ancora: la prossima tappa è prevista per martedì 4 marzo con la visita guidata a Bombardier di Vado Ligure.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: