Attualità

Hockey prato serie A2: Savona batte Bondeno 4-3

andrea fardelliniTerza vittoria stagionale per il Savona HC nella seconda giornata del girone di ritorno nel campionato di hockey prato di A2 maschile. Dopo il mezzo passo falso di sabato scorso (rocambolesco pareggio interno 3-3 contro i veneti del San Giorgio di Casale di Scodosia, compagine diretta concorrente per la salvezza) i ragazzi di Davide Vaglini hanno centrato tre punti preziosissimi contro l’ostica squadra dell’HC Bondeno che sabato scorso ha venduto cara la pelle alla capolista Cus Padova cedendo in trasferta solamente al termine di un combattuto 5-4. “Man of the match” per i biancoverdi è stato nuovamente il giovane Andrea Fardellini, classe ’95, il quale dopo i 3 gol su corner corto di sabato scorso, si è nuovamente ripetuto, ma migliorando il proprio “score” andando a segno stavolta ben 4 volte sempre su corner corto e sfiorando la segnatura in altre due occasioni. Pronti via: dopo 5 minuti di gioco la partita prende una piega storta per il Savona a causa dell’infortunio occorso a Simone Ghiglia che non ha più potuto ritornare in campo per il resto della gara. Dopo due minuti però ci ha pensato Fardellini a far ritornare il sorriso a Simone Ghiglia e compagni, andando a trasformare magistralmente un corner corto con flick insaccatosi sulla sinistra del portiere. Il Savona non molla la presa e si spinge in avanti, continuando a conquistare altri corner corti con Fardellinil: un’altra conclusione viene respinta dal portiere con il guantone, mentre alcuni minuti dopo, sull’ennesimo corner corto ci starebbe un tiro di rigore poiché la conclusione di Fardellini viene intercettata con il corpo da un difensore sulla linea ormai a portiere battuto, ma i due arbitri non concedono la massima punizione e l’occasione sfuma. Dopo un paio di minuti la tenacia dei biancoverdi viene premiata: arriva il meritato raddoppio ancora ad opera di Fardellini sempre su corner corto: stavolta però il giovane savonese astutamente cambia angolo mettendo fuori causa il numero uno ospite con una conclusione rasoterra a fil di palo. Gli ospiti ferraresi non stanno a guardare e si rendono pericolosi in avanti, anche loro su corner corto, ma Loris Ghione respinge con sicurezza la conclusione in porta. il primo tempo si chiude sul 2-0 e la ripresa si apre con una reazione d’orgoglio degli emiliani che accorciano le distanze su corner corto con Mirco Tartari, ex “enfant prodige” dell’hockey italiano. Passano alcuni e i bianco-verdi allungano il distacco con la terza rete con un Fardellini scatenato che non lascia scampo al portiere emiliano con una conclusione a mezza altezza sul palo sinistro. La partita non sembra affatto chiusa poiché il Savona nelle retrovie inizia ad accusare la fatica e la mancanza dell’infortunato Ghiglia, commettendo qualche errore in difesa che costa un paio di corner corti concessi agli avversari: su tre di queste conclusioni Loris Ghione si oppone alla grande, respingendo con la bravura che lo contraddistingue, ma poi nulla può sull’ennesimo tiro nel “sette” del bravo Tartari. Il Bondeno, squadra coriacea composta da elementi d’esperienza e alcuni giocatori egiziani di livello internazionale, si rituffa in vanti alla ricerca del possibile pareggio, ma qui è sale in cattedra il cuore e l’anima di questa squadra che non ha mollato in termini di concentrazione e determinazione. Loris Ghione ha effettuato altre parate determinanti ai fini del risultato, in particolare due tiri in porta su corner corto e due respinte su altrettante conclusioni ravvicinate nell’arco della stessa azione di gioco. Il Savona ha poi ripreso in mano la partita andando vicino alla quarta segnatura ancora con Fardellini, ma il flick del numero 3 biancoverde è uscito di poco a lato sfiorando il palo destro del portiere. Ma è il preludio al 4° gol, realizzato, guarda caso, ancora da Fardellini che concluso magistralmente la sua partita andando a segno con un drag-flick insaccatosi nel “sette” alla sinistra del portiere. All’ultimo minuto, il Bondeno riesce ad accorciare ulteriormente le distanze, segnando il terzo gol ancora con il suo “specialista” Tartari, anche se la deviazione involontaria del capitano biancoverde Freccero è stata determinante per mettere fuori causa il portierone biancoverde Loris Ghione.  Commenta l’allenatore-giocatore Davide Vaglini: “E’ stata una vittoria sofferta ma meritata da parte di tutto il gruppo. Era importante cogliere più punti possibile in questi primi due match casalinghi nel girone di ritorno, soprattutto perché sabato prossimo avremo un altro scontro diretto contro un’altra concorrente nella lotta per la salvezza, l’HC Città del Tricolore Reggio Emilia, che quest’oggi ha perso in casa contro la Lazio e in virtù della nostra vittoria, l’abbiamo superato di un punto in classifica”.  Questa la formazione del Savona HC vittorioso contro l’HC Bondeno: Loris Ghione, Marco Pescetto, Gianmarco Freccero, Edmir Bajrami, Simone Ghiglia, Luca Cozzolino, Andrea Fardellini, Alessio Valsecchi, Montagnese Matteo, Montagnese Roberto, Luca Manzino, Filippo Bormida, Luca Ghione, Mauro Vittorini, Davide Vaglini. 

Nella foto: Andrea Fardellini in maglia azzurra durante i campionati europei U18M in Polonia dello scorso mese di luglio 2013 

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: