Cronaca

Savona piange il professor Chicco Bedini

chicco bediniAll’ospedale di San Remo, dove era ricoverato a causa di una malattia, è mancato, all’età di 64 anni  Francesco “Chicco” Bedini. Lascia la moglie Orietta e il figlio Tommaso. Il mondo dello sport, del volontariato e della politica Savonese si stringe attorno alla famiglia per la perdita di un amico. piange  doc, insegnante di educazione fisica in pensione, da alcuni anni si era trasferito a Taggia insieme alla famiglia. Per oltre trent’anni ha insegnato, nelle scuole della città, l’attività motoria,  e con gli alunni aveva sempre avuto un modo diverso di approcciarsi. Per lui gli studenti  erano “amici” e gli invogliava a praticare qualsiasi tipo di sport, quello vero, puro. Negli anni 70’ aveva iniziato la carriera di allenatore di pallavolo nel gruppo Vigili del Fuoco “Poggi”.  Successivamente fu uno dei promotori della fondazione della Pallavolo Savonese. La grande passione per il giornalismo sportivo lo portò a collaborare, insieme all’inseparabile amico Carlo Colla, prima alla redazione savonese de Il Lavoro e poi alla Gazzetta del Lunedì  e al Corriere Mercantile, dove seguivano le vicende del Savona calcio. Ricordava Bedini” Quante domeniche passate al “Bacigalupo” e sui campi della provincia per poi correre in redazione  a scrivere il pezzo e trasmetterlo ai giornali”. Il suo amore per lo sport lo portò anche a ricoprire il ruolo di Giudice della Federazione Italiana Canoa Kayak ottenendo prestigiosi incarichi  internazionali e  partecipando anche alle Olimpiadi di Sidney 2000. Numerosi gli incarichi all’interno delle associazioni sportive del Coni. Fra queste: membro di giunta del Coni di Savona, consigliere dell’Unione Nazionale Veterani dello Sport “Rinaldo Roggero” di Savona, delegato regionale Liguria dell’Associazione Italiana Atleti Olimpici Azzurri, delegato provinciale della Federazione Italiana Tamburello e dell’Associazione Stelle al Merito Sportivo in provincia di Imperia. Per il suo impegno profuso  in favore dello sport è stato insignito dal Coni della Stella d’Oro al merito sportivo, mentre nel 2012 aveva ricevuto, dall’Associazione Nazionale Amici dello Sport, il Premio “Amico dello Sport”. Per anni è stato impegnato nel volontariato con la Croce Rossa Italiana di Savona dove ha ricevuto la Medaglia d’oro di Prima Classe.  Negli anni novanta è stato anche assessore al commercio e alla Protezione Civile del comune di Savona, mentre nel sociale attualmente era impegnato nel Lions Club Bordighera Otto Luoghi. Lo ricorda così Carlo Colla:” Chicco non era solo un amico fraterno, era per me un fratello. La sua perdita mi lascia un vuoto incolmabile”. Il presidente emerito del Coni di Savona, Lelio Speranza:” Era un uomo che sapeva quello che voleva. Uno sportivo di razza che ha dato molto alla nostra città, alla nostra provincia”.  La salma di  Francesco “Chicco” Bedini  sarà esposta nell’obitorio del’ospedale di Sanremo. I funerali si svolgeranno lunedi alle ore 15 nella sua Savona, nella Chiesa di San Pietro in via Untoria.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: