Attualità

Festival internazionale di danza in paesaggi urbani – XII edizione

6. LA INTRUSA DELTA VICTORIl  7 settembre 2014 si svolgerà a Finale Ligure la seconda giornata del Festival Corpi Urbani/Urban Bodies – Festival Internazionale di Danza in Paesaggi Urbani arrivato alla dodicesima edizione a Genova e alla decima a Finale Ligure. Il festival si svolge nel periodo compreso tra il 6 e il 14 settembre e propone creazioni e performance di compagnie italiane e straniere, provenienti da Spagna, Israele, Malesia e USA, in un panorama variegato di forme e linguaggi del corpo, per un totale di 27 spettacoli e 35 artisti. Ideato e organizzato dall’Associazione ARTU (Arti per la Rinascita e la Trasformazione Urbana), il festival valorizza lo spazio urbano e invita alla scoperta del territorio attraverso l’arte della danza contemporanea, convogliando la memoria storica e la quotidianità dei luoghi a una nuova visione. A Finale Ligure, nel centro storico di Finalborgo, si svolgerà la seconda giornata del Festival, patrocinata dall’Assessorato alla Cultura e al Turismo del Comune e caratterizzata da una forte presenza di artisti spagnoli. Alle ore 17, in Piazza Sacrestia la compagnia Entomo EA&AE  presenterà  “Entomo”, un duetto in cui la danza contemporanea rasenta il movimento degli insetti,  mentre alle 17,30 in Piazza San Biagio la compagnia La Intrusa metterà in scena in “Rojo Manso” le difficoltà delle relazioni e il valore del vero amore. Alle 18 il Festival si sposterà nei Chiostri di Santa Caterina, dove saranno presentati tre spettacoli: il coreografo italiano Cristiano Fabbri in “Natura morta con gioco (estratto)” metterà in scena un uomo che cerca risposte o nuove domande, pretesti, per differire il ritorno all’oscurità, per illudersi ancora che la luce che vede, alla fine, non lo accecherà; Elías Aguirre in “‘Lucha o vuelo (fight or flight)” mostrerà con la danza cosa accade quando un animale si sente minacciato e mette in atto dei meccanismi di difesa; a seguire, la compagnia LaTaimada in “Crash” mostrerà il collasso di corpo e anima di due individui che si cercano e si perdono. Il festival ha una durata complessiva di nove giorni ed è articolato in momenti di spettacolo, residenze creative site specific e laboratori tra il centro di Genova, i quartieri di Quarto e Nervi (a levante), Cornigliano (a ponente) e il centro di Finale Ligure. GLI SPETTACOLI IN PROGRAMMA A GENOVA  La giornata inaugurale del festival, sabato 6 settembre, si svolgerà presso l’Ex Ospedale Psichiatrico di Genova Quarto, un luogo molto bello e affascinante in cui, oltre alla permanenza dei servizi di salute mentale, trovano posto altre attività sociali per il territorio portate avanti in questi ultimi anni dal Coordinamento per Quarto. In alcuni suggestivi spazi dell’Ex Ospedale sono in programma gli spettacoli delle compagnie spagnole previste il 7 settembre a Finale Ligure e gli spettacoli di due compagnie italiane: la compagnia Koinè Genova mette in scena ‘…e come sottofondo il rumore della città’ e  a seguire vanno in scena i danzatori professionisti che hanno partecipato al laboratorio di tre giorni condotto dalla coreografa Simona Bertozzi ed intitolato ‘Atlante’, in una serie di quadri e composizioni coreografiche in cui l’azione collettiva e il delinearsi delle singolarità generano un paesaggio mutevole di presenze e diversità biologiche. La terza giornata del festival, venerdì 12 settembre, inizierà all’Accademia Ligustica di Belle Arti, dove l’artista israeliano Arkadi Zaides, in ‘Solo Siento’ mette in scena un lavoro che ricerca lo spazio interiore utilizzando danza, video e ombre. Il festival continuerà poi nel cortile maggiore di Palazzo Ducale, dove si svolgerà il Focus giovani dnzatori (primo tempo), una serata di danza in collaborazione con Anticorpi XL, network italiano della giovane danza d’autore, di cui l’Associazione ARTU fa parte dal 2009. Si esibiranno alcuni protagonisti della giovane danza d’autore italiana quali Le Specifike ,Umma Umma Dance & Manuel Rodriguez  e Manfredi Perego che presenta ‘Grafiche del silenzio’, spettacolo vincitore del Premio Equilibrio 2014.  A questi giovani italiani si aggiunge lo spettacolo ‘Moscow’ della compagnia spagnola La Veronal che annovera giovani talenti non solo nel campo della danza ma anche del cinema, della fotografia e della letteratura. Sabato 13 settembre il festival si trasferisce nel ponente cittadino, a Villa Bombrini (Genova Cornigliano), con il progetto ‘West factories- residenze coreografiche urbane’, che darà vita a progetti site specific creati appositamente per questi luoghi della città. Gli artisti Damián Muñoz (Spagna) e Manfredi Perego (Italia) presentano ‘Blocc’ , i due giovani coreografi Roberta Petracco e Tommaso Serratore mettono in scena ‘La leggerezza del divenire’ in collaborazione con Mosaico Danza/Festival Interplay di Torino (progetto avviato con successo dal 2012 che prevede una settimana di residenza a Villa Bombrini e una settimana di residenza a Torino), il coreografo israeliano Arkadi Zaides mostra l’esito performativo del laboratorio condotto in questi spazi (nella settimana dall’8 al 12 settembre), il coreografo spagnolo Asier Zabaleta in ‘Adiós a los que os habéis ido’ ricorda coloro che hanno perso la vita durante il conflitto nei Paesi Baschi degli ultimi 40 anni. La compagnia Umma Umma Dance & Manuel Rodriguez presenta lo spettacolo ‘Fifth Corner’ e alle ore 18 è in programma un aperitivo a cura di Douce, Pâtisserie Café. L’ultima giornata del festival, domenica 14 settembre, si svolgerà nel levante cittadino, ai Musei e Parchi di Nervi, con i progetti ‘EST FACTORIES – residenze coreografiche urbane’ e il FOCUS GIOVANI DANZAUTORI (secondo tempo), in collaborazione con Anticorpi XL, network italiano della giovane danza d’autore. Oltre alla replica dello spettacolo del coreografo spagnolo Asier Zabaleta, gli spagnoli Nicolas Ricchini e Diego Sinniger de Salas mostrano l’esito del laboratorio che condurranno dall’8 al 13 settembre nell’area del roseto dei Parchi di Nervi e presentano la creazione ‘Saba’, coreografata da Eulalya Ayguade e frutto della residenza a Villa Grimaldi Fassio, la giovane coreografa Irene Russolillo (Premio Speciale Equilibrio Roma 2014 per il migliore interprete) presenta il suo spettacolo ‘Strascichi’, e poi ancora Stefano Fardelli in ‘Svarupa – vyakta’ e gli artisti italiani Aline Nari e Davide Frangioni che, insieme alla coreografa americo-malesiana Mei-Yin Ng, presentano il risultato della residenza alle Raccolte Frugone. Alle ore 13.30 è in programma un brunch a cura di Douce, Pâtisserie Café. L’intero festival sarà documentato online grazie al progetto ‘thepublicispresent @ corpi urbani’ di Giulia Repetto, una sperimentazione che si basa sulle testimonianze, le sensazioni, le idee, le parole degli spettatori e dei partecipanti. Con le parole si possono descrivere, selezionare, privilegiare dei frammenti della propria esperienza che nessuna fotografia o video potrà mai catturare. Chiunque vorrà potrà inviare una mail all’indirizzo thepublicispresent@gmail.com descrivendo e raccontando ciò che ha visto o fatto, inviando commenti, idee, spunti di riflessione, anche una sola frase, una sola parola o una fotografia, sia con il proprio nome che in forma anonima. I contributi saranno raccolti e pubblicati durante tutta la durata del festival su thepublicispresent.blogspot.com, per un archivio live e in divenire. Corpi Urbani è realizzato con il contributo di Compagnia di San Paolo (maggior sostenitore),  Regione Liguria, Comune di Genova, Società per Cornigliano Spa, Palazzo Ducale Fondazione per la Cultura, Comune di Finale Ligure, Ambasciata di Israele a Roma, Ambasciata di Spagna, Institut Ramon LLull, Instituto Cervantes, con la collaborazione di Quarto Pianeta, Accademia Ligustica di Belle Arti, Musei e Parchi di Nervi, Solidarietà & Lavoro, Fondazione Bogliasco, Mosaico Danza, Festival Danza Urbana, Festival Città 100 Scale. Si ringraziano Ristorante Sopranis, Douce Pâtisserie Café, Acqua Minerale Calizzano, Coop Liguria, Granarolo e Yomo, PGP viaggi, La Mattonaia Bed & Breakfast, B&B Digiotto, Cemusa Italia.

 

 

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: