Attualità

Rievocazione storica a Loano

Battaglia di LoanoDa venerdì a domenica Loano sarà teatro di un grande evento di Re-enactment, che porterà nella cittadina del ponente savonese i più rappresentativi gruppi europei di rievocazione storica. “La stagione dei grandi eventi loanese – dice il Sindaco di Loano, Luigi Pignocca – si è aperta quest’anno molto presto, con l’Air Show delle Frecce Tricolori, e si chiude in questo fine settimana d’autunno con la rievocazione storica. In un periodo di grandi tagli ai bilanci comunali, l’impegno dell’Amministrazione è stato quello di mantenere il ricco programma di intrattenimento dell’estate e nel contempo di anticipare la programmazione dei grandi eventi, con l’intento di favorire le presenze nella primavera e nell’autunno.” “Abbiamo tenuto conto della necessità di potenziare la presenza di eventi importanti in periodi di bassa stagione, – dice l’Assessore Remo Zaccaria – senza dimenticare la stagione estiva. Lo spettacolo delle Frecce Tricolori ha dato il via, a metà maggio, ad una serie di appuntamenti, tutti accompagnati da presenze importanti di pubblico. Subito dopo c’è stata la Notte Bianca con la presenza di Arisa, e poi tutte le serate del Giardino del Principe, la settimana del Premio Nazionale Città di Loano per la musica tradizionale italiana, i concerti nelle vie del centro, le manifestazioni organizzate dalle associazioni, il Settembre di Sport e ora la rievocazione storica. Abbiamo creato occasioni per movimentare le presenze turistiche, ampliando il programma delle manifestazioni e destagionalizzando il calendario.” Nelle tre giornate i gruppi, provenienti dalla Francia, Belgio, Inghilterra, Austria, Repubblica Ceca, Germania, Svizzera, Malta e naturalmente Italia, daranno vita ad una ricostruzione storica dell’avanzata francese del 1794 che portò le truppe in Liguria sulla linea di Borghetto S.S. I partecipanti al raduno appartengono a gruppi composti da appassionati cultori del periodo, che si sono assunti il compito di conservare la memoria storica di singoli reparti militari dell’epoca, attraverso uno studio accurato fatto di ricerche d’archivio e letterarie. I gruppi allestiranno l’accampamento francese in Via Bergamo (zona Plesso scolastico Mazzini-Ramella), dove vivranno la vita del soldato di fine Settecento, dormendo nelle tende sulla paglia. La cavalleria francese stazionerà nell’area del Giardino del Principe e saranno ricreate due aree di battaglia, la prima in Via degli Alpini, la seconda sul lungomare Garassini. Le truppe inizieranno ad animare le vie del centro da venerdì pomeriggio alle 16.00. Sabato, alle ore 10.30 sarà possibile visitare il “campo francese”. Poi, dalle ore 11, inizieranno gli scontri delle pattuglie nelle vie del centro. Alle ore 15.30, in via degli Alpini si svolgerà la prima battaglia. Domenica alle 10.30 sul lungomare le truppe Francesi passeranno al contrattacco, costringendo le truppe Austro Piemontesi a ritirarsi. La manifestazione si chiuderà alle 14.30 con il rientro al bivacco delle truppe.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: