Cronaca

Concorso diocesano presepi Caritas – Letimbro

Presepe-642x335Dopo il successo delle prime due edizioni, torna il Concorso presepi diocesano promosso da Caritas e da Il Letimbro. Il titolo di quest’anno “Natale, Dio in ogni età” riprende il tema portante della proposta diocesana dell’avvento legata alla straordinaria notizia che Dio si fa uomo, assume un corpo come noi. Una corporeità da riscoprire e da rivalutare, da valorizzare in tutte le sue diverse “stagioni”, specie come strumento attraverso il quale comunicare la propria fede e la propria umanità. La partecipazione è libera e gratuita e sono ammessi tutti i tipi di presepi, nelle consuete quattro categorie in gara: famiglie (presepi costruiti in casa), parrocchie (presepi costruiti in chiesa, da classi di catechismo o da gruppi parrocchiali), comunità (associazioni, gruppi di amici, confraternite, cori, squadre sportive, ospedale, carcere, condomini, angoli di quartiere) e scuole (di ogni ordine e grado, pubbliche e paritarie, come singole classi o come istituto). Saranno premiati i migliori di ciascuna categoria e sarà assegnato un premio speciale a chi meglio interpreterà e rappresenterà nel presepe la proposta diocesana di Avvento. Per partecipare basta fotografare il vostro lavoro e inviare un massimo di quattro foto via e-mail all’indirizzo segreteria@caritas.savona.it. Ogni e-mail da inviare non deve superare i 4 mega, ma si possono inviare più e-mail. Se le immagini contengono visi reali di bambini, serve il consenso scritto dei genitori, perché le foto di tutti i presepi saranno presentate sul sito www.caritas.savona.it. Termine ultimo per l’invio delle foto è mercoledì 31 dicembre 2014. Specificare nella e-mail la categoria del presepe, il nome e cognome del responsabile e suo riferimento telefonico. In gennaio una commissione giudicherà i lavori e, nel caso, chiederà di visionarli direttamente. Sempre a gennaio, in data da stabilire, nel Seminario vescovile di via Ponzone si svolgerà la cerimonia di premiazione alla presenza del vescovo Vittorio Lupi e del direttore di Caritas don Adolfo Macchioli. A ciascun iscritto verrà rilasciato un attestato di partecipazione, mentre i migliori di ciascuna categoria, più il premio speciale, vinceranno una somma di 500 euro destinata a finanziare altrettanti microprogetti di solidarietà in varie parti del mondo. Dunque un premio in sintonia con lo spirito del presepe e con il valore della condivisione che ogni Natale ci propone. Non solo, le foto di tutti i presepi premiati saranno pubblicate sul numero di febbraio de Il Letimbro con i nomi dei vincitori per ciascuna categoria.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: