Cultura e Musica

Dino Aresca alla Cassa di Risparmio di Savona

Dino ArescaVerrà inaugurata mercoledì alle ore 10 alla Cassa di Risparmio di Savona l’esposizione dedicata a Dino Aresca organizzata dall’Associazione Culturale “Aiolfi”. Dino Aresca, usa il colore in un modo originale e non scevro dall’antica lezione appresa da Pietro Mazzotti con la scultura lignea. Cerca la bidimensionalità con spatolate spesse di colore e col “dripping” lascia una comunicazione libera. Nelle sue opere si avverte la ricerca, anche, di una sorta di carta geografica delle emozioni contemporanee, catturate in una rete, reticoli di luci dove emerge la forza del “segno”, della parola visiva che vuole scrivere o riscrivere le tracce dell’ordinario, esaltando la spazialità, l’intimità e la spiritualità di un artista. Artista, finanche, poliedrico perché spazia dalla poesia alla musica e che ha inserito, passando da alcuni tratti vicini a Pollock, una “sua” profondità emozionale data dal magma del colore, dalle sue “tracce” filamentose, dai segni molto liberi che, quasi, intendono rielaborare la raffinata calligrafia orientale. Si avverte forte la sua progettualità nel “fare” pittura: progetto mentale che diviene, in qualche modo, una sequenza personale astratta e trascendente. Ha al suo attivo importanti partecipazioni a mostre in Italia e all’estero tra cui quella al Museo d’arte Moderna e Contemporanea di Costarica che gli ha permesso di essere presente all’Ateneo di Venezia, nell’ambito della 52° Biennale di Arti Visive. La mostra sarà visitabile fino al 3 febbraio.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: