Cultura e Musica

Trio Metamorphosi questa sera a Cervo

di Redazione

Haydn, Beethoven, Schumann: le pagine emblematiche del classicismo e del romanticismo per Trio, l’equilibrio formale, le eleganti variazioni e l’intenso lirismo, tra inquietudini e passione.

Poi il teatro, interpretato attraverso la storia dell’Arte, la poesia, la musica, che diventano protagonisti in scena.

Il 53° Festival di Musica da Camera di Cervo continua con le sue proposte variegate, offrendo un altro imperdibile fine settimana.

Venerdì 29 luglio – ore 21.30 – sul Sagrato dei Corallini, concerto del Trio Metamorphosi: Mauro Loguercio (violino), Francesco Pepicelli (violoncello), Angelo Pepicelli (pianoforte).

PROGRAMMA VENERDÌ 29 LUGLIO , Trio Metamorphosi

J. Haydn             Trio in mi maggiore Hob. XV: 28

L. V. Beethoven        Introduzione e Variazioni su “Ich bin der Schneider Kakadu” op. 121 a

R. Schumann             Trio n. 1 in re minore op. 63

“Penso che siate un grande Trio”.

Antonio Meneses, violoncellista del celebre ‘Trio Beaux Arts’, parla così del Trio Modigliani, formato nel 2005 da Mauro Loguercio e dai due fratelli Angelo e Francesco Pepicelli. Anche altri illustri esponenti della musica cameristica, da Renato Zanettovich, violinista del ‘Trio di Trieste’ a Bruno Giuranna  si esprimono in modo lusinghiero a riguardo.

Dopo dieci anni di vita, il Trio Modigliani cambia pelle, trasformandosi nel Trio Metamorphosi, un nome che vuol essere un inno al processo continuo di cambiamento, così necessario in ambito artistico; e che intende sottolineare il processo di crescita di un complesso cameristico mai schiavo dell’abitudine, anzi, sempre pronto a mettersi in gioco con la volontà di creare prospettive di unicità in ogni performance.

 

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: