CronacaCultura e Musica

EDICOLA COMMEMORATIVA PER I CADUTI DI PECORILE

di Giorgio Siri

Il 6 luglio scorso, nelle luce di una bella serata estiva, Pecorile ha ospitato, in una atmosfera di cerimonia e di festa insieme, autorità, rappresentanti di associazioni d’Arma, residenti e cellesi provenienti da tutto il resto del territorio comunale, per l’inaugurazione di un’ edicola commemorativa dedicata ai caduti della frazione nelle due guerre mondiali. La parte ufficiale dell’inaugurazione, presente il Sindaco, Renato Zunino con l’Assessore Mordeglia, è stata tenuta a cura della locale Sezione Alpini, sotto le direttive del presidente di Sezione, Leopoldo Fassone, con il commovente alzabandiera; dopo è stata scoperta l’edicola con l’elenco degli undici caduti nelle due guerre mondiali: Bolla Giuseppe, Cavallero Giorgio, Martini Luigi, Martini Gacomo nel corso della guerra 1915-1918; Biato Francesco, Durante Giovanni, Gaggero Giuseppe, Gagliardo Antonio, Mattioli Ercole, Valcalda Emilio, Venturino Umberto, durante la guerra 1940-1945. In un apposito spazio dell’interno dell’Edicola è contenuta una piccola zolla di terra del Don a ricordo degli alpini che parteciparono e caddero nella Campagna di Russia (1941-1943).

Sono seguite le allocuzioni del presidente del Comitato di Pecorile, cui si deve il finanziamento della costruzione dell’Edicola, Piero Vallerga, che ci tiene a sottolineare che per ora Pecorile è l’unica frazione ad aver perseguito l’idea di commemorare i propri caduti, del Presidente Provinciale degli Alpini, del Sindaco Zunino, del parroco Don Piero Giacosa, che ha successivamente celebrato la Messa, cui è seguita una simpatica e partecipata cena campestre. Essenziale la partecipazione della Banda Mordeglia.

Erano presenti alla manifestazione due reduci della Campagna di Russia: il centoduenne Antonio Parodi ed il novantaseienne Leonardo Sassetti

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: