AttualitàCultura e MusicaL'Eco in edicola

“Ceramiche e ceramisti liguri nel mondo” dal XII al XX secolo: ne parla lo studioso Federico Marzinot la sera di Giovedì 4 Agosto, ad Albissola Marina, presso l’antica fornace della “Alba Docilia”.

di Antonio Rossello

Giovedì 4 Agosto, alle 21,15, ad Albissola Marina, presso l’antica fornace della “Alba Docilia”, in via Stefano Grosso, lo studioso Federico Marzinot (*) proporrà alcuni dei momenti più significativi della vicenda della presenza di “Ceramiche e ceramisti liguri nel mondo” dal XII al XX secolo. Con le immagini di opere, oggetti ceramici e libri verrà documentato come in passato siano stati, di volta in volta, presenti ceramiche oppure ceramisti liguri ed anche entrambi in numerose regioni italiane e, all’estero, in Francia, Spagna, Portogallo, Belgio, Olanda, Germania, Austria, Polonia, Malta, Grecia, Turchia, l’attuale Israele, Africa del Nord, Inghilterra, Santo Domingo, Canada, Stati Uniti, Messico, Venezuela, Perù, Argentina. L’incontro rappresenta uno dei momenti della mostra “Albisolamente del nostro meglio”, in atto sino a Domenica 7 Agosto presso la “Alba Docilia” a cura dell’associazione culturale “La fornace”, con l’esposizione di ceramiche prodotte da quattordici “fabbriche” di Albisola.    

Nella foto: Un’opera in ceramica a soggetto mitologico realizzata a Nevers, in Francia, agli inizi del XVII secolo, dai Conradi, provenienti da Albisola.

 

(*) Federico Marzinot, giornalista pubblicista e scrittore; Laureato in Legge, nato a Roma ma d’origini friulane, curatore dal 1982 al 1989 dell’Archivio storico dell’Italsider e direttore di riviste dell’azienda; riconosciuto come uno dei più importanti storici della ceramica ligure. Promotore di ampio respiro del nostro patrimonio storico artistico, attraverso le proprie attività e soprattutto le numerose pubblicazioni, sin dagli anni ’60, ha manifestato un notevole amore per la ceramica di Albisola e Savona. Risulta praticamente impossibile citare tutte le sue iniziative. Una vocazione sorta presto, prima ancora Roma nel 1960 con le sue tavole “La fiaccola per le arti grafiche”, poi dando vita, presso il ristorante Cambusiere ad Albisola Marina, ad esposizioni d’arte, di cui erano protagonisti valenti artisti: fra gli altri Franco Bruzzone, Eliseo Salino, Antonio Siri e Oscar Albrito. Ha affiancato il Sen. Alberto Bemporad, il commissario generale del governo italiano per l’Expò 92, svoltasi a Genova, dal 15 maggio al 15 agosto 1992, col tema Cristoforo Colombo – La nave e il mare. L’occasione per l’organizzazione della Expo fu il cinquecentenario della scoperta delle Americhe da parte del navigatore genovese Cristoforo Colombo. Resta inoltre negli annali la retrospettiva del 1993, curata da lui e da Antonella Marotta, dedicata alla Fabbrica Casa Museo Giuseppe Mazzotti 1903 presso il Museo M. Trucco di Albisola Superiore, nell’ambito della I FESTA DELLA CERAMICA, con cui venne una proposta ragionata della produzione della famiglia Mazzotti dal 1903 ad oggi. Nell’occasione vennero presentati “Il Catologo Generale” (della produzione attuale di bottega), “Il Primo Catalogo Minimo” (a cura di Federico Marzinot) e “Il Secondo Catalogo Minimo” (guida alla visitazione della retrospettiva). Nel giugno del 2000 ha curato la mostra antologica “Lina Poggi: 70 anni di ceramica ad Albisola”, con testi in catalogo di Enrico Bonino e di Nalda Mura, realizzata in occasione della dedica di una piazza del paese a Nicolò Poggi. Tra i suoi libri spicca “Ceramica e ceramisti di Liguria”, dato alle stampe a Genova nel 1979 dall’Editore Sagep, che tuttora rappresenta un riferimento imprescindibile per chiunque si occupi di ceramica. Il 23 aprile 2012, a Millesimo, è stato insignito di riconoscimento formale con la “Medaglia d’Argento della FIVL”; socio e ricercatore dell’Istituto storico della Resistenza e dell’età contemporanea di Savona; esperto d’arte; autore di mostre, libri e testi monografici sulla storia della ceramica, della Liguria, della Resistenza; il 16 novembre 2013, ha ricevuto nell’antica piazzetta di Pozzo Garitta – angolo nascosto dell’antico borgo albissolese e cuore delle tradizioni artistiche locali – il prestigioso Premio Pozzo Garitta 2013, ottava edizione. Un riconoscimento creato e completamente autofinanziato, senza alcun contributo pubblico, dal Comitato di Rigore Artistico di Savona-Albisola, che viene attribuito con cadenza annuale a due distinte personalità: un artista e un amico dell’arte ceramica di Albisola. Curatore di varie edizioni della rassegna nell’ambito della Rassegna multiculturale “Dal Mare alle Langhe” promossa dalla FIVL a Bubbio (AT).

 

Federico Marzinot: “Ceramica e ceramisti di Liguria”, dato alle stampe a Genova nel 1979 dall’Editore Sagep.

 

 

 

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: