CronacaCultura e Musica

Commemorazione dell’Eccidio della Divisione Acqui a Cefalonia e Corfù, Visita del Generale Marcello Bellacicco e Inaugurazione Mostra Personale di Pittura di Paolo Collini.

di  Redazione

L’Amministrazione comunale di Bubbio e la Sezione FIVL “Alto Monferrato e Langhe”, con le Ass. Naz. Alpini, Artiglieri e Carabinieri, organizzano a Bubbio nella giornata di sabato 17/09/2016 gli eventi di cui di seguito si descrive il programma .

Nella mattinata verrà celebrata della ricorrenza dell’Eccidio di Cefalonia, con orazioni delle Autorità ed Onori ai Caduti, in presenza delle Associazioni combattentistiche e d’arma, in raduno locale, e della cittadinanza secondo il programma: Ore 09.45: ammassamento Piazza del Castello; Ore 10,15: Sfilata lungo Via XX Settembre e Via Roma fino al Monumento ai Caduti innanzi al Comune; Ore 10,30: Alzabandiera; Ore 10,35: Rito religioso; Ore 11,15: Onore ai Caduti; Ore 11,20: Allocuzioni; Ore 12,30 Pranzo – Agriturismo “Le Tre Colline in Langa”, Reg. Pantalini 157 (Prenotazioni, entro e non oltre il 12/09, Tel. 0144.330788/333.3403963).

Nel pomeriggio, dalle ore 17,30, presso lo spazio espositivo dell’ex Oratorio dei Battuti, sarà inaugurata la mostra personale di pittura del Maestro, di fama internazionale, Paolo Collini (vedere note biografiche in calce), in presenza delle Autorità, degli esperti d’arte e della cittadinanza, secondo il programma:  saluti del Sindaco Stefano Reggio, interventi di Giorgio Siri, giornalista d’arte, e Marcello Bellacicco, generale degli Alpini. Introduce e modera: Antonio Rossello, scrittore.

 

PAOLO COLLINI nasce a Milano dove non ancora ventenne tiene la sua prima mostra personale e dove frequenta, dopo gli studi liceali, i corsi di Nudo e la Scuola Superiore degli Artefici  a   Brera.   Formatosi sulle orme dei grandi maestri metafisici e surrealisti, Collini elabora rapidamente una personalissima poetica tra il visionario e un romanticismo postmoderno.  A partire dagli anni ottanta il suo percorso è tangente alla corrente artistica del  “Citazionismo” , tra enigmi e simbologie ammiccanti ad un classicismo contemporaneo.  Apprezzato in Italia sin da subito, conquista rapidamente l’interesse del collezionismo europeo e in particolare di quello tedesco, virando la sua ricerca in direzione di atmosfere più rarefatte e nordiche.  Gli anni novanta vedono aleggiare la nostalgia nelle sue opere e trasformare il rapporto tra vero e immaginario in Ricordo puro e mutevole, ricco di un erotismo impalpabile e oscuro.  Con il nuovo millennio la sua ricerca si indirizza verso contesti urbani e stranianti, in cui l’individuo rischia l’alienazione ma ritrova una sua dimensione in bilico tra quotidianità e fantasia, accostando talvolta alla usuale tecnica degli olii su tela, immagini digitali ridipinte per far dialogare diverse possibilità estetiche.  Invitato a numerose manifestazioni d’arte pubbliche e private tra le quali alla Biennale di Venezia, ha tenuto più di novanta mostre personali  in Italia e all’estero recensite dalla critica più attenta.   Tra le pubblicazioni dedicategli si ricordano le monografie:  “MAGIE ANTELUCANE DI COLLINI” di Riccardo BARLETTA ( Ed.Ghirlandina – Modena 1984),  “L’ENIGMA DELLA NOSTALGIA” di Mario DE MICHELI (Ed. Mondadori – Milano 1991) , “DIMORE DELL’INVISIBILE” di Luciano CAPRILE (Ed. Vinciana – Milano 2000) e  “COLLINI”  di Mauro CARRERA  (Ed. MUP Monte Università Parma – 2015).

Vive a Milano e Londra. Info:    www.paolocollini.it

Per informazioni e prenotazioni, entro, e non oltre, il 12/09 contattare: Comune di Bubbio – via Cortemilia, 1 14051 – Bubbio (AT) – Italy . Telefono 0144-83502 – Fax 0144-8114,  email: info@comune.bubbio.at.it,  Sito: http://www.comune.bubbio.at.it/

 

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: