Attualità

Prima Categoria, all’Alassio il big match, le parole di mister Di Latte

Per una domenica, l’Alassio f.c ha fatto più punti che goal. La truppa giallonera ha infatti piegato col minimo scarto, nel big match di giornata, uno Speranza coriaceo che ha dimostrato di poter competere contro i più quotati avversari. Ai nostri microfoni, Mister Di Latte si sofferma sulla gara di domenica scorsa complimentandosi con gli avversari.

Buonasera mister,​ una vittoria di misura, stando al risultato, è soddisfatto della prestazione?
“Sono soddisfatto della prestazione dei miei ragazzi. Era importante ottenere la vittoria e sono stati bravi a conquistarla con spirito di gruppo e con quel pizzico di sacrificio che rende ancor più bella una vittoria come quella di domenica”.

2) Come ha visto lo Speranza? Secondo lei è la seconda forza del campionato?

“Devo dire che le squadre allenate da mister Frumento sono sempre difficili da affrontare. Lo Speranza è un team quadrato, tosto su ogni pallone, che sfrutta benissimo gli errori altrui e che ha in Quintavalle un protagonista tecnico e carismatico di altissimo livello. Ieri è stata una partita combattuta come piace a me. Adoro queste gare leali, senza piagnistei e soprattutto senza allenatori che insultano o che cercano di innervosire i miei giocatori. Sono per lo sport vero e quindi è con piacere che faccio i complimenti ai nostri avversari e al Mister . Ho l’abitudine di valutare sempre i fatti, quindi certamente lo Speranza merita la posizione che ha in classifica (terza in quanto scavalcato momentaneamente dalla Dianese ndr)”.

La vostra marcia fino a ora è stata perfetta, c è qualcosa in cui dovete migliorare?

“Questi ragazzi stanno facendo qualcosa di straordinario.La mia gioia è vedere la loro professionalità in allenamento. Per mio credo il divertimento non deve mai mancare in un gruppo. Bisogna lavorare sodo, ma sempre con il sorriso ed è con questa serenità che andremo a migliorare quelle cose che dobbiamo perfezionare, ma se vuol sapere quali sono… beh, questo non glielo dirò mai !”.

Michael Traman 

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: