Attualità

FESTIVITA’ NATALIZIE MENO CARE…

di Giorgio  Siri

 I prezzi dei prodotti tipici delle festività natalizie, già comparsi nei negozi e tra gli scaffali dei supermercati, sembrano quest’anno in lieve flessione rispetto allo scorso anno. Lo afferma il Codacons, che ha monitorato i listini al dettaglio di alcuni classici del Natale, nelle principali città italiane.

Risulta che quest’anno costerà di meno mangiare il panettone o il pandoro e comporre l’albero di Natale, vero o sintetico che sia. A seconda delle marche, infatti, per il dolce tipico del Natale si spenderà fino al 2,3% in meno rispetto al 2015. L’invasione di alberi sintetici di tutte le forme, altezze e tipologie, porta anche in questo settore risparmi (-2,9%), più contenuti per l’albero vero (-2,17%) che però sarebbe acquistato solo dal 35% delle famiglie. Stabili invece i listini per palline, luci e decorazioni varie.

In linea generale – spiega il Codacons – i prezzi al dettaglio dei beni tipici del Natale non appaiono ad oggi caratterizzati da particolari rincari rispetto allo scorso anno, ma questo non basterà a salvare i consumi natalizi, che complessivamente subiranno una leggera diminuzione, sino al -2%.

Discorso a parte per gli alimentari: sembra che per il pranzo e il cenone di Natale gli italiani non baderanno a spese, e sdi prevede che spenderanno oltre 2,8 miliardi di euro.

Ecco i listini medi di alcuni beni tipici natalizi:

PRODOTTO PREZZO 2015 (in euro) PREZZO 2016 (in euro) VARIAZ. %
Panettone di marca 7,99 7,85 -1,75%
Pandoro di marca 7,29 7,30 +0,1%
Panettone non di marca 4,20 4,10 -2,3%
Pandoro non di marca 4,00 4,05 +1,2%
Albero di Natale vero 46,00 45,00 -2,17%
Albero di Natale sintet.

(180 cm)

71,99 69,90 -2,9%
Palline lavorate per albero (confezione piccola) 11,50 11,50

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: