Attualità

CELEBRAZIONI PER IL SETTANTREESIMO DELLO SCIOPERO DEL 1973

di Giorgio Siri

Sono imminenti le celebrazioni, a Savona, del 73esimo anniversario dello sciopero dei Lavoratori, che, con tale atto, sfidarono il regime nazi-fascista. Nella giornata del 1° Marzo 1944, il CLN – Alta Italia proclamava lo sciopero contro il nazismo e la Repubblica sociale italiana: aderirono 5200 lavoratori della  provincia di Savona. La rappresaglia nazi-fascista in risposta allo sciopero ebbe come conseguenze carcere, deportazione e morte.

73 anni dopo, l’ANED – Associazione Nazionale Ex Deportati, di Savona/Imperia – e il Comune di Savona– ricorderanno quella data con una serie di iniziative. Mercoledì 1° marzo 2017 alle 9.30, nel piazzale esterno del Priamar (lato tunnel), verrà deposta una corona d’alloro alla lapide commemorativa dei Lavoratori. A partire dalle 10.00, nel complesso monumentale del Priamar – Sala della Sibilla – si svolgerà un incontro pubblico con il saluto del Sindaco di Savona Ilaria Caprioglio, del Presidente della Provincia di Savona Monica Giuliano; introduzione di Maria Bolla Cesarini, Presidente delle Sezioni ANED di Savona e Imperia.
Dopo la proiezione del filmato “1° Marzo 1944 – Lo sciopero dei Lavoratori di Savona”, seguiranno gli interventi di Claudio Bosio, Segretario Generale territoriale CISL Imperia-Savona (a nome di CGIL, CISL, UIL di Savona), del prof. Giuseppe Milazzo, che esporrà la sua ricerca “Uno sciopero che sfidò il regime fascista e l’occupazione nazista”; seguiranno la presentazione dei viaggi studio 2017 e le conclusioni di Rosanna Cervone, responsabile Commissione Cultura ANED SV.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: