Attualità

Serie D, Savona indomito: tre reti, tre punti, tre vittorie consecutive

Le incursioni dello Sporting Recco non bastano a frenare gli Striscioni, decidono Damiani e Murano

I biancoblu superano la prova Sporting Recco con un 3-0 che sorride al lavoro di mister Siciliano. Archiviata la vittoria contro la Sanremese, gli Striscioni dovevano convincere anche tra le mura amiche in una fase in cui non sono concessi errori e così è stato; grazie al gol di Damiani e alla doppietta di Murano, i biancoblu rimangono aggrappati al terzo posto rosicchiando energie a Gavorrano e Massese, che vacillano senza concedere nulla.

L’AVVERSARIO – I recchelini sono approdati a Ponente con una vittoria importante alle spalle (2-1 contro l’Argentina) e seppur a serio rischio retrocessione hanno dimostrato che l’arrendevolezza non è un concetto da loro contemplato.
Una partita insidiosa, quella di oggi, contro una compagine rinnovata da mister Mango e che ha saputo tenere il campo per quasi 90′ con occasioni in entrambe le frazioni di gara. Reparto offensivo affidato al talentuoso Lagzir.

I GOL – Il primo tempo non si distingue certo per la spettacolarità, eccezion fatta per una timida incornata di Murano, un tiro di Ruggiero respinto sulla linea e un tentativo di Picasso sventato da Prisco. Il Savona, quindi, parte bene ma senza strafare, poi si perde concedendo qualche spazio di troppo dando così la possibilità ai bianconeri di prendere coraggio.
Il risultato si sblocca solo sullo scadere del primo tempo: Damiani viene servito da un retropassaggio di Murano e insacca sotto la traversa. Niente da fare il portiere Grasso.

Nella ripresa Murano ha subito l’occasione di chiudere il match, ma si allunga il pallone quanto basta finire preda del portiere. Estremo difensore non altrettanto provvidenziale al minuto 89, quando lo stesso Murano parte in contropiede concludendo a rete con tocco morbido; il bomber replica al 91′: dopo un’azione prolungata, Lumbombo si smarca e serve Murano, che si fa perdonare per le occasioni sprecate precedentemente.
Il Savona chiude in attacco con i pugni di Grosso che negano il poker e sugli spalti ritorna il buonumore.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: