Attualità

Cosseria fra le “100 mete d’Italia”

Il Comune di Cosseria ha ricevuto un prestigioso riconoscimento: è stato inserito tra le “100 Mete d’Italia” selezionate dall’Osservatorio delle Eccellenze Italiane, con la sovrintendenza del Comitato d’Onore, per essersi distinto in trasparenza, turismo e immigrazione.

L’editore del ‘premio’,  Riccardo Dell’Anna, ha inviato al sindaco di Cosseria, Roberto Molinaro, la comunicazione di seguito riportata: “Gentilissimo sindaco Molinaro, a seguito della vostra candidatura per l’inserimento sul volume di pregio “100 Mete d’Italia”, sono lieto di comunicarLe che il Comune da Lei rappresentato rientra tra le 100 Mete d’Italia scelte dall’Osservatorio delle Eccellenze Italiane con la sovrintendenza del Comitato d’Onore”. 

“La informo pertanto che è ufficialmente invitato all’evento 100 Mete d’Italia al Senato che si svolgerà giovedì 16 novembre 2017 dalle ore 16.30 alle 20.00 presso la prestigiosa Sala Koch di Palazzo Madama, sede del Senato della Repubblica Italiana. Le ricordo che, in tale occasione,  con la supervisione di un Comitato d’Onore appositamente istituito, sarà assegnato il Premio Mete d’Italia ai 10 Comuni che si saranno contraddistinti tra i cento”. 

“Il Premio Mete d’Italia si propone di rendere merito alle migliori esperienze finalizzate allo sviluppo, alla crescita, al potenziamento, realizzate per il miglioramento concreto della qualità della vita dei cittadini, in un’ottica di sostenibilità e di promozione della cultura; un premio a quelle comunità che hanno saputo sviluppare un’idea di futuro originale e autentica, senza mai perdere il contatto con le origini legate alle radici del luogo – conclude – Le ricordo inoltre che, in occasione della realizzazione del pregiato volume 100 Mete d’Italia Limited Edition, avrete modo di dedicare due pagine alla descrizione delle peculiarità del territorio e presentare le buone pratiche e le azioni virtuose intraprese dall’Ente in favore del benessere collettivo e dello Sviluppo socio economico dei cittadini”. 

“Sono profondamente emozionato e felice per il raggiungimento di tale riconoscimento – afferma il Sindaco di Cosseria Roberto Molinaro – si tratta di un’altra occasione per Cosseria, la Val Bormida e la Liguria, di ottenere visibilità e prestigio; un grazie a tutte le persone che hanno reso possibile questo ambito traguardo”.

Cosseria (1105 abitanti), una delle ultimi propaggini del Savonese, verso il Piemonte, ha antiche origini  ed è citata ufficialmente, per la prima volta, in un documento dell’imperatore Ottone I – X secolo – . Il territorio in cui si trova attraversò una storia tormentata, di cui l’ultimo episodio rilevante fu la battaglia del 13 aprile 1796 fra l’esercito francese comandato da Napoleone Bonaparte e l’esercito austro-sardo.

Dal 2010 vi ha sede il Museo della Bicicletta e vi si trova il Castello di Quassolo – Castello Musso Piantelli – famosa dimora liberty.

 

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: