Attualità

Morbido nella storia!

Franco Morbidelli porta il suo numero 21 in cima al mondo, conquistando il titolo della moto2 grazie al terzo posto di Sepang. In terra malese hanno dominato, per la seconda gara di fila, Miguel Olivera (1°) e Brad Binder (2°), alla loro seconda storica doppietta con la KTM. Ad ogni modo, Franky si è preso la scena conquistando il titolo sulla pista dove perse la vita Marco Simoncelli, ultimo pilota italiano ad aggiudicarsi il titolo, nel 2008, della classe di mezzo. L’italo-brasiliano si è svegliato domenica mattina trovando il titolo sotto il cuscino, sapendo che il suo avversario, Tom Luthi, non avrebbe preso parte alla gara a causa di una caduta riportata in qualifica. Il Morbido è comunque rimasto concentrato ed è riuscito a festeggiare il titolo con l’ennesimo podio. Ha dimostrato durante tutto l’anno una continuità straordinaria, testimoniata da otto vittorie e quattro terzi posti, ottenuti in qualsiasi condizione e su qualsiasi tipo di tracciato. Durante il campionato, ha piegato l’impressionante regolarità svizzera di risultati di Tom Luthi, il talento del suo compagno di squadra Alex Marquez e l’esuberanza del portoghese Miguel Olivera. In sella alla Kalex del team Estrella Galicia 0,0 Marc VDS, il Morbido restituisce all’Italia un titolo mondiale mancante dal 2009, anno nel quale Valentino Rossi dominò in motoGP, classe dove passerà Franco l’anno prossimo. Il team sarà lo stesso, ma guiderà un’Honda clienti e avrà come compagno di squadra, ironia della sorte, proprio Tom Luthi. I due andranno a sostituire Jack Miller e il disastroso Tito Rabat. Dunque, la battaglia tra lo svizzero e l’italiano continuerà anche nella classe regina, dove quest’ultimo avrà la possibilità di battagliare con il suo mentore Valentino Rossi. Infatti, il fresco campione della moto2 è il primo pilota cresciuto nella VR 46 Academy ad ottenere un risultato del genere.

 

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: