Attualità

Seconda Categoria. Botti per Plodio, Millesimo e Priamar. Occhio al Murialdo. Cinque squadre arrancano in fondo

Alla vigilia, ci si aspettava un torneo nel complesso equilibrato. Le prime otto giornate ci dicono, invece, che c’è equilibrio tra le prime sei della classe e le ultime sei, ma che tra questi due blocchi pare esserci un divario netto.

La sorpresa del torneo potrebbe essere il Murialdo. Gli uomini di Macchia, grazie a una rete di capitan Franco, superano 1 a 0 il Mallare portandosi a +7 dalla zona calda e a due sole lunghezze dal treno play off (il Dego ha 15 punti). Comincia a farsi preoccupante la situazione dei “lupi”, per loro un punto nelle ultime sei giornate. “Primo tempo poco giocato in cui entrambi i portieri sono stati molto bravi. Nel secondo tempo, abbiamo fatto un po’ più di pressione senza concretizzare le situazioni da palla inattiva create. Loro hanno avuto dei contropiedi in cui avrebbero potuto farci male. Alla fine, il nostro capitano ha trovato un gran goal al volo su calcio d’angolo di Carle. Onestamente, forse noi abbiamo fatto un pochino di più ma hanno avuto tante occasioni anche loro. Punti pesanti contro una diretta concorrente. Oggi, abbiamo fatto punti senza essere brillanti mentre in altre occasioni abbiamo raccolto meno di quanto avremmo meritato. Niente di meglio per prepararsi alla difficilissima sfida di Dego”, il commento di mister Macchia.

Murialdo: Odella M, Scavino, Franco, Melogno, Santero, Olivieri, Cardozo, Di Gregorio, Aboubakar, Oddone Pregliasco. A disposizione: Odella S, Bertone, Carle, Barlocco, Zunino, Pollero, Salvo. Allenatore: Macchia

Mallare: Astengo, Avellino, Besio, Gallizzi, Acquarone, Parraga, Capezio, Spriano, Buonocore, Lasio, Ponte. A disposizione: Germano, Galatolo, Bistolfi, Gennarelli, Vassalli, Olivero, Besio M. Allenatore: Masala

Vittoria con il minimo scarto per la capolista Plodio. Basta la rete di Hublina per piegare un’Olimpia Carcarese che sembra aver smarrito lo smalto delle prime giornate.

Olimpia Carcarese: Landi, Innocenti, Marenco, Ezeukwu, Revelli, Comparato, Rodino, Bagnasco, Migliaccio, Caruso, Vero. A disposizione: Becco, Goudyabi, Ferro, Elsamamody, Sozzi, De Alberti, Grabinsky. Allenatore: Alloisio

Plodio: Lussi, Briano E, Sanna, Beltramo, Gallesio, Porcu, Hublina, Bayi, Bergia, Guastamacchia, Ciappellano. A disposizione: Capizzi, Paganelli, Spahiu, Picalli, Briano M, Pinetto, Resio. Allenatore: Brignone.

 

Dopo le sconfitte contro Olimpia Carcarese e Plodio, arriva finalmente una vittoria di prestigio per la Priamar (che festeggia nella foto). A farne le spese il Dego, sceso in riviera senza sconfitte al passivo e passato in vantaggio con Domeniconi. Cambia la musica nel secondo tempo. Canu pareggia i conti e le reti di Pellizzari e Dalpiaz fissano il punteggio sul 3 a 1.

Priamar: Garassino, Cyrbja, Ottonello, Ferro, Dalpiaz, Dorindo, Puppo, Canu, Pellizzari, Pensa, Giangrasso. A disposizione: Marchi, Scarcelli, Kande, Lazzarino, Libri, Corona, Pintacuda. Allenatore: Roso

Dego: Piantelli, Bertone, Rabellino, Bommarito, Monticelli M, Magliano, Domeniconi, Chiarlone, Adami, Luongo, Monticelli I. A disposizione: Valle, Paglionico, Barroero, Mozzone C, Mozzone M, Rodino. Allenatore: Albesano.

 

Il Millesimo passeggia sulla Nolese e ottiene il secondo posto in solitaria. Un 5 a 0 che porta le firme di Roveta, Peirone, Ciravegna (2) e Bove. Per la Nolese un inizio di stagione da incubo. Se non fosse per i tre punti ottenuti a tavolino la prima giornata contro il Mallare i rivieraschi sarebbero ultimi in classifica.

Millesimo: Rabellino, Bove, Demadre, Protelli, Franco, Sismondi, Roveta, Arena, Peirone, Ciravegna , Fracchia. A disposizione: Maron, Ferraro, Ferri, Negro F, Negro L, Raimondo, Goso. Allenatore: Amendola.

Nolese: formazione non pervenuta

 

Pareggio a reti bianche tra la Fortitudo e il Cengio. Se per i savonesi il pareggio di oggi significa agganciare il Mallare e non essere più ultimi in classifica, per i granata valligiani il punto di oggi rappresenta il modo per dare continuità a un buon periodo di forma che li ha portati a uscire, seppur di soli due punti, dalla zona play out.

Fortitudo Savona: Briano, Vaiarini, Paulon, Malagamba, Monachesi, Zunino, Contatore, Di Micco, Lerzo, Guerrieri, Carpita. A disposizione: Mandaglio, Gerbaudi, Meneguz, Hasani, Pelosin, Tona, Gallizio. Allenatore: Basso.

Cengio: Pelle, Loddo, Usai, Abate, Stefan, Di Salvo, Nero, Rizzo, Riolfo, Spinardi, Pasculli. A disposizione: Giglio, Munoz, Chamhi, Bajrami, Benbiba, Gibba, Olianas. Allenatore: Testa.

 

Un pareggio che serve a poco sia alla Rocchettese, sia al Santa Cecilia. Passano in vantaggio gli uomini di Pansera grazie a un rigore del solito Carta. Ma i biancoarancioni non ci stanno e pareggiano i conti con il subentrato Le Rose.

Santa Cecilia: Tallarico, Casalinuovo, Iacobino, Bertini, Meli, Jallow, Mandara, Magliano, Staltari, Ormenisan, Rugolino. A disposizione: Cirillo, Conti, Yupanqui, Le Rose, Apicella, Zefi, Porta. Allenatore: Blangero.

Rocchettese: Adosio, Pisano, Mellino, Rosati, Gallione, Veneziano, Bianchin, Monni, Vigliero, Carta, Zerbini. A disposizione: Pera, Terroni, Ferraro, Giribone, Ganfolfo. Allenatore: Pansera.

 

Classifica:

Plodio 20

Millesimo 18

Olimpia Carcarese 16

Priamar 16

Dego 15

Murialdo 13

Cengio 8

Rocchettese 6

Santa Cecilia 6

Nolese 5

Fortitudo 4

Mallare 4

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: