Attualità

“Destinazione Italia”, Matteo Renzi ieri in Val Bormida e a Savona

“Destinazione Italia”, il treno che sta portando il segretario del PD   Matteo Renzi in giro per l’Italia, si è fermato ieri  in Valbormida . Dopo aver visitato in mattinata il cantiere navale Intermarine  a Sarzana e  i cantieri Bisagno di Genova,  ai quali  è seguito un incontro  a Sanremo con  gli amministratori locali e una breve fermata alla stazione Mongrifone di Savona,  l’ex premier è arrivato  in serata  a Carcare per una visita allo stabilimento Noberasco,  leader  da quattro generazioni nel settore della frutta secca e disidratata,  inaugurato nel 2017  ed in continua espansione .  Ad accompagnarlo personalità politiche note tra i quali  il Ministro della Difesa Roberta Pinotti;  il parlamentare  Franco Vazio; il presidente della provincia Monica Giuliano;  il consigliere regionale Luigi De Vincenzi e molti  esponenti dei direttivi del pd cittadino tra i quali  il segretario provinciale Giacomo Vigliercio;  Fulvio Briano ex segretario provinciale, Claudio Strinati Presidente della Azienda di Trasporti Savonese TpL;  il neoeletto segretario comunale  Roberto Arboscello  e i  consiglieri comunali  Barbara Pasquali e Cristina Battaglia. L’incontro, in cui si è parlato solo di impresa e di imprenditoria, senza alcun accenno a discussioni interne al partito, nonostante i molti esponenti presenti,   ha avuto inizio con la proiezione di un video dimostrativo dell’alta tecnologia Noberasco,  volta ad esaltare la qualità della materia prima e la crescita capillare dell’azienda che  dal 2011 ad oggi ha raddoppiato il fatturato,  registrando  un importante incremento occupazionale . Incalzanti le domande dei giornalisti alle quali Matteo Renzi non si è sottratto nonostante la fatica di una intensa giornata, fornendo rassicurazioni, sia   per  il completamento del raddoppio ferroviario grazie al “fondo” presente nell’ultima legge di bilancio  approvata lo scorso anno,  sia per  l’investimento di circa 500 milioni per la realizzazione della piattaforma Maersks di Vado, la cui data di inizio lavori è prevista per il  mese di  marzo 2018.  Una tappa, quella ligure, che nonostante rilevi un deficit infrastrutturale pesante, con aziende in crisi quali Piaggio,  Mondomarine,  Tirreno Power, non spegne l’ottimismo che contraddistingue Matteo Renzi:  “Durante questo  viaggio in tutta Italia,  che ormai conta 85 tappe, abbiamo  incontrato almeno una dozzina di aziende in difficoltà, ma il nostro non è un viaggio solo per realtà in crisi;  stiamo incontrando anche  imprese  che vanno bene,  come Noberasco. Veniamo a contatto ogni giorno con un associazionismo grande,  un volontariato più che mai vivo e che fa ben sperare” asserisce.  E il viaggio continua…

 

                             

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: