AttualitàPolitica

“Il 2018 che vorrei…” I sindaci della provincia di Savona si raccontano. La parola a Giorgio Cangiano primo cittadino di Albenga

La fine di un anno porta con sé i bilanci delle esperienze che si sono fatte ed è così anche per gli amministratori pubblici, che riassumono le opere già realizzate e quelle ancore da realizzare. I sindaci della provincia di Savona non fanno eccezione e per l’anno nuovo hanno alcuni desideri e progetti. Oggi è il turno di Giorgio Cangiano, sindaco di Albenga.

 

  • Si parla spesso di crisi, patto di stabilità, conti in rosso. Come stanno le casse del Suo comune?
  • Le casse del comune stanno bene ed i conti sono in ordine anche se vi sono situazioni da sanare legate ad operazioni passate
  • Se potesse chiedere solamente una cosa al governo nazionale per il 2018 cosa chiederebbe?
  • Al governo nazionale chiederei interventi strutturali, la conferma del finanziamento per il polo scolastico e fondi per la messa in sicurezza di rii e canali
  • Se si votasse oggi pensa che verrebbe nuovamente eletto/a?
  • I cittadini decidono il nome del sindaco ed io ce la metto tutta nello svolgere questo compito
  • Tre promesse concrete per il 2018
  • Per il 2018 saranno realizzati alcuni interventi fondamentali come, ad esempio, quello di Piazza Matteotti (piazza della stazione) che ha poca accessibilità a causa delle radici, Via Gramsci a Vadino, il rifacimento di Piazza Falcone e Borsellino a San Fedele con la posa di giochi per bambini e la pulizia del tratto finale del Centa cominciata subito dopo la mia elezione
  • Un bilancio della Sua amministrazione
  • Il bilancio è molto positivo anche se vi sono stati diversi problemi legati all’immigrazione ed al terrorismo ed abbiamo fatto per la città cose utili
  • Si ricandida allo scadere del Suo mandato elettorale?
  • Non so ancora se mi ricandiderò e deciderò in materia verso la fine del mandato

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: