Attualità

La Corsica torna a farsi vedere…

La Corsica continua a comparire al nostro orizzonte, in modo civettuolo ed affascinante, dividendo gli osservatori in “vedutisti” che assicurano l’isola stagliarsi effettivamente all’orizzonte, dato il suo rilievo interno di imponenza alpina – molte Cinto, m.2700 –  e “rifrazionisti” che insistono a ripetere che la sagoma della terra corsa apparente all’orizzonte è un effetto della “proiezione” del rilievo.

Fatto sta che il “miraggio” della Corsica riveste sempre curiosità ed interesse e anche lo scrivente, scettico sino a poco tempo fa sull’effettiva possibilità di poter scorgere la nostra affine dirimpettaia, ieri, dall’alto dei bastioni del Priamar, ha avuto l’impressione di notare,al’orizzonte, offuscato dalle nubi distese e con esse confuso, il profilo di terra emergente che si scorge in tante foto che documentano la comparsa dell’isola.

Non soltanto: il sole, fra la nuvole irregolari, per una buona decina di minuti se non più, illuminava il Beigua ed il golfo di Genova; nonostante la giornata non fosse propriamente tersa, l’arco ligure era visibilissimo,in quel momento ed il profilo del promontorio che abbraccia Portofino, che termina con punta Chiappa, era ben distinguibile. Sopra il lembo finale, al fondo della bellissima veduta dell’arco costiero, apparivano vette candide, probabilmente la Alpi Apuane che, come il meteorologo di Sanremo Achille Pennellatore ci ha spiegato, attribuendone comunque la vista alla “rifrazione”, espongono il lucore delle pareti marmoree!

.

 

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: