Attualità

Savona, prima riunione del consiglio comunale dei ragazzi

savona palazzo comune

Chiedono una città a misura di ragazzi, con spazi dedicati, più pulita e inclusiva, eventi sportivi che permettano anche ai disabili e famiglie meno abbienti di fare sport, giardini puliti e sicuri, potenziamento della differenziata, riqualificazione di spazi degradati come Mottura e Fontana. Ma non si limitano a chiedere, propongono progetti da realizzare. Sono i componenti del consiglio comunale dei ragazzi, creato con il coordinamento dell’assessore alle Politiche giovanili Barbara Marozzi, che ha debuttato questa mattina in Sala consiglio con la prima seduta nella quale sono stati presentati e votati i progetti.

I giovani consiglieri, chi più timido e chi con il piglio e la parlantina del vero politico, hanno presentato i propri piani per il futuro della città, toccando vari temi. Sono stati pre selezionati otto progetti dai quali sono stati poi votati i tre che verranno presentati ai “colleghi” adulti nel secondo Consiglio comunale di febbraio.

I progetti dei consiglieri delle scuole elementari votati nella prima fase sono stati: la sistemazione di cassette nelle scuole per segnalare atti di bullismo (Sofia Demelas delle Astengo), miglioramento dei giardini con ripristino dei giochi rotti e inserimento di bagni pubblici (Davide Kercuku e Davide Rebagliati delle Mazzini) e ex equo il progetto di prevenzione del bullismo di Elisa Bientenesi. Ha invece proposto la pulizia dei giardini cittadini e di rimettere l’acqua alla fontana del Prolungamento Nicolò Parodi. I progetti dei ragazzi delle medie sono stati: un monumento rappresentativo per Savona di Sebastian Miadelcu; la creazione di squadre d’istituto e di disabili con tornei cittadini per permettere a tutti l’accesso allo sport e una giornata “ecologica” dedicata alla raccolta differenzia e pulizia della città che i ragazzi realizzeranno in collaborazione con gli operatori dell’Ata.

Nelle votazioni finali il progetto che ha avuto più preferenze è stato quello del monumento, seguito dalle squadre degli istituti scolastici e al terzo posto quello sulla giornata dedicata all’ecologia.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: