Attualità

Asl 2, parte il progetto Totem per dire basta a code e attese per prenotazioni o ritiro referti

Alla presenza dell’assessore regionale alla sanità Sonia Viale è stato presentato, presso l’ospedale Santa Corona di Pietra Ligure il progetto Totem dell’Asl 2 che permetterà di ridurre notevolmente le code e le liste d’attesa per le prenotazioni ed il ritiro dei referti.

“Le potenzialità offerte dalla tecnologia da un lato e la crescente confidenza della popolazione,  anche quella anziana, con l’informatica ci hanno suggerito di realizzare questo progetto che vuole semplificare e velocizzare la fruizione di tutta una serie di servizi da parte dei cittadini”, ha dichiarato in merito Eugenio Porfido, direttore generale dell’Asl 2 Savonese, “ e, così facendo, la  prenotazione di visite ed esami, il ritiro dei referti, il pagamento delle prestazioni e l’accesso agli sportelli possono oggi venire automatizzate grazie a sistemi di facile utilizzo per i cittadini ed il vantaggio si traduce in uno snellimento e una velocizzazione delle fasi di erogazione dei servizi.”

Stessa soddisfazione da parte dell’assessore regionale alla sanità Sonia Viale :” Siamo convinti che introdurre soluzioni tecnologicamente avanzate ed efficaci sia utile per migliorare l’accessibilità alle prestazioni e ottimizzare le risorse a disposizione dell’azienda. Oggi l’Asl 2 compie un ulteriore importante passo in questa direzione con immediati benefici per l’utenza e le innovazioni apportate con questo progetto si inseriscono nel contesto di altre iniziative che l’Azienda sta portando avanti con il prezioso supporto di tutti gli operatori e responsabili degli sportelli e degli uffici aperti al pubblico per offrire un servizio qualitativamente migliore. Queste sono tecnologie che ormai i cittadini hanno imparato a conoscere in tanti luoghi pubblici e ritengo sia giusto che vengano impiegati anche nell’ambito del Sistema sanitario in modo moderno ed efficiente per ridurre le code ed avvicinare sempre di più i servizi agli utenti nell’ottica della semplificazione e di una sanità sempre più a chilometri zero”.

 

Grazie a questo sistema, gli utenti scelgono attraverso un display touchscreen il servizio al quale vogliono accedere prelevando un ticket numerato progressivo e differenziato per servizio ed hanno la possibilità di attendere, comodamente seduti nelle sale di attesa predisposte, la chiamata dell’operatore grazie alla presenza di monitor dedicati che indicano il numero della persona servita in quel momento.

Il totem “Elimina Code” nasce con l’obiettivo di snellire i processi di accoglienza, la gestione dei flussi e l’erogazione dei servizi in modo da migliorare l’esperienza del cittadino ed evitare inutili code agli sportelli. Grazie al Totem “Elimina Code” sarà possibile rendere più confortevole l’attesa,  ridurre i tempi di attesa dell’utenza, ridurre i costi di gestione e gestire in modo automatizzata le attività.

Il sistema garantirà inizialmente la gestione di: 4 punti di accettazione diretta LIS (Laboratory Information System) aziendali, 3 punti di accettazione diretta RIS (Radiology Information System) aziendali, Sportelli CUP aziendali (in via prioritaria Via Collodi, ospedale S.Paolo, Ospedale S.Corona); Sportelli anagrafe aziendali.

Il progetto prevede l’installazione di sei Totem Eliminacode rispettivamente presso Cardiologia S. Paolo. Radiologia S. Paolo, Laboratorio Analisi S. Paolo, Piastra dei Servizi S. Corona; Poliambulatori di via Collodi a Savona e atrio Ospedale di Albenga e tra quelli completati e in funzione: al 6 dicembre 2017 per la Cardiologia del San Paolo 80 accessi medi giornalieri, al 20 dicembre 2017 per la Radiologia del S. Paolo 350 accessi medi giornalieri, al 13 febbraio 2018 per la Radiologia del S. Corona 280 accessi medi giornalieri, al 21 febbraio 2018 per il Laboratorio del S. Paolo 220 accessi medi giornalieri, mentre i prossimi che saranno attivati: marzo 2018: Ospedale di Albenga – Servizi di Radiologia, Laboratorio, CUP, marzo/aprile 2018: Ospedale S. Corona – Laboratorio, aprile 2018: Poliambulatori Savona via Collodi – Servizi CUP e Laboratorio.

 

Il progetto Totem multifunzione ha invece come obiettivo quello di facilitare l’accesso ad alcune prestazioni e velocizzare i tempi di risposta da parte dell’azienda. I Totem Multifunzione, attraverso l’integrazione con il sistema informativo aziendale, offre ai cittadini i seguenti servizi: eseguire il pagamento self-service dei ticket e dei compensi per le prestazioni con integrazione verso il sistema informativo aziendale relativamente alle prestazioni: specialistica e diagnostica ambulatoriale CUP, prestazioni di Pronto soccorso – Codici Bianchi, prestazioni in libera professione, gestire il pagamento con POS tramite bancomat e carte di credito, con integrazione verso il centro servizi bancario e relativa stampa della ricevuta di pagamento in duplice copia.

 

E ancora Self Cup con la possibilità di effettuare prenotazioni di prestazioni sanitarie da totem, stampa e ritiro referti di laboratorio analisi e laboratori specialistici con integrazione verso il sistema informativo aziendale, stampa e ritiro referti di Radiologia grazie all’integrazione verso il sistema RIS/PACS aziendale, con possibilità di scaricare referti ed immagini su memoria USB, servizi per i dipendenti dell’azienda quali distribuzione busta paga mensile, distribuzione modulo CUD annuale e distribuzione del cartellino orario per le presenze mensili.

 

Il progetto prevede l’installazione di quattro Totem Multifunzione all’ospedale di Savona, all’ospedale di Pietra, all’ospedale di Albenga e nei poliambulatori di via Collodi a Savona.

I totem multifunzione sono già presenti in azienda e con il seguente cronoprogramma verranno attivate le varie funzionalità: marzo 2018 pagamento self-service, aprile 2018 ritiro e referti ed immagini di Radiologia, maggio 2018 self Cup e giugno 2018 servizi per i dipendenti dell’azienda.

1 commento

  • essendo stato volontario in una associazione di volontariato della toscana e ogni giorno mi recavo in molti dei più importanti ospedali della toscana , vi posso assicurare che queste macchine (Totem ) sono state e continuano ad essere una infernale diavoleria non utilizzabili dalla gran parte di cittadini perché troppo complicate e spesso mal funzionanti ho guaste da mesi , dunque denuncio che questa operazione di installare negli ospedali i ( TOTEM) è stato un salacco economico a ulteriore carico dei cittadini e un forte introito per le tasche dei costruttori e di una discreta fetta di funzionari pubblici della sanità

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: