Attualità

Pietra Ligure, presentato il nuovo hospice presso l’ospedale Santa Corona

Un nuovo hospice da 10 posti destinati ai malati neoplastici nascerà all’interno dell’ospedale Santa Corona di Pietra Ligure nell’ex palazzina dell’Isolamento nell’ambito degli interventi per la ristrutturazione e riorganizzazione del nosocomio pietrese.

Un hospice è ancora assente nel panorama sanitario del ponente savonese e grazie ad un accordo tra la fondazione Sezzella (dedicata al medico Walter Sezzella scomparso alcuni fa per una malattia neoplastica), la Regione e la Asl 2 savonese sarà finalmente realtà. Nei primissimi giorni sono previsti incontri tecnici per far partire il progetto.

L’hospice è una struttura socio-sanitaria per assistere i malati affetti da questa grave patologia e sarà a carico del servizio sanitario pubblico e nell’ambito della presentazione del progetto Totem (prenotazione elettronica di visite e ritiro referti), è stata annunciata la nuova struttura da parte dell’assessore regionale alla sanità Sonia Viale, del direttore generale Asl 2 Eugenio Porfido e del presidente della fondazione dottor Giancarlo Maritano (il dottor Maritano ricopre anche l’incarico di consigliere comunale di minoranza presso il comune di Borghetto Santo Spirito).

“E’ uno degli interventi previsti per l’ospedale Santa Corona con il riutilizzo di una palazzina ora in disuso e che fornirà un servizio che attualmente mancava nell’assistenza sanitaria del ponente”,ha dichiarato l’assessore Viale, “ e concluderemo un accordo con la fondazione che ha preso in carico il progetto, offrendo una nuova struttura per i pazienti e le loro famiglie. Credo che sull’ospedale Santa Corona siano in atto importanti investimenti, recentemente c’è stato il mutuo aperto per il pronto soccorso e pensiamo ad altri interventi strutturali e riorganizzativi del nosocomio pietrese, Dea di II livello e punto di riferimento della sanità ponentina”.

“Abbiamo interventi in campo per la ristrutturazione e riqualificazione dell’ospedale, sicuramente la realizzazione del nuovo hospice è un primo obiettivo importante, ma ce ne saranno altri, sulla base dei piani di investimento stabiliti dalla Regione”, ha concluso il direttore generale Eugenio Porfido.

 

Per l’ex palazzina dell’Isolamento non solo il nuovo hospice, infatti Asl 2 e Regione stanno lavorando per spazi destinati alla terapia del dolore e altri utilizzi.

 

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: