Attualità

“A Bordocampo”: Savona – Serravezza

Cominciamo dal freddo. Sul campo ci conosciamo da anni e meglio così, perché tra sciarpe berretti e passamontagna, spuntano solo gli occhi.

Il vento al Bacigalupo la fa da padrone. E’ una gola, dice qualcuno. Una frase che sento da anni e che condivido. Il clima, a dispetto della temperatura però è di un cauto ottimismo dopo le ultime giornate che hanno visto il Savona ottenere risultati molto positivi.

Chiedo l’elenco dei giocatori, quello che in gergo chiamiamo “doppia”.

Sono sul campo. Entra Mister Chezzi,aria corrucciata e decisa come sempre.

Entrano l’arbitro e i guardalinee. Infine i giocatori. Un minuto di silenzio per ricordare Astori. Volti commossi. Era uno di loro. Si inizia.

Col Savona siamo abituati a soffrire, ma stavolta no. Il gol arriva nei primi minuti.

Lo segna Ferrando su cross dalla destra di Tognoni. Ancora a terra dopo il tap in vincente in scivolata, sale l’urlo di gioia. Il capitano goleador. Secondo tempo. Pioviggina. ora il vento è in faccia misto a una pioggia impalpabile, intermittente che sembra penetri nella pelle.

Proprio il vento aiuta Gallo. La sua punizione da serie A si infila alla destra del portiere che rimane immobile e chissà perchè mi guarda. 2-0! bene così.

Oggi è la giornata di Ferrando che segna ancora. La sua prima doppietta in carriera.

Fischio finale.

I volti in campo sono sorridenti. Il saluto ai tifosi e poi via. Doccia e the caldo. Sala stampa. Le solite domande, ma la novità è che ci sarà una pausa del campionato.

Mister Chezzi saluta. Ha voglia di casa come tutti. Da l’arrivederci con espressione di cordialità e, perché no, di grande soddisfazione.

 

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: