Attualità

Seconda Categoria – Il ds Mantelli fa il punto sul momento della Priamar

Tra le squadre che parteciperanno al torneo di Seconda Categoria, la Priamar Liguria è tra quelle che hanno iniziato prima di tutti la preparazione estiva. Complice anche l’impegno in Coppa Liguria che vedrà i ragazzi di Roso impegnati contro Sassello e Santa Cecilia, squadre che incroceranno i tacchetti domenica prossima al “Faraggiana”.

L’estate dei rossoblu non è stata semplice. Soprattutto, a causa di molti addii. Se quelli annunciati con le dovute tempistiche hanno lasciato il tempo alla coppia Mantelli – Monofilo di apportare le giuste contromisure come gli arrivi di Calcagno, Bardhi, Colombi, Siri, Saturni, Jurato, Hasani, Mandaglio, Casalinuovo e Velez, solo per citarne alcuni, le defezioni comunicate a preparazione iniziata, su tutte quelle dell’ex capitano Pensa, di Cosce e di Ottonello, non hanno di certo fatto piacere alla società, come testimoniano le parole rilasciate da Alessio Mantelli ai nostri microfoni:

“È stata un estate molto complicata , ma alla fine la rosa sta per essere ultimata, la preparazione sta procedendo nel migliore dei modi e la prossima settimana si aggregheranno al gruppo anche Bozano, Lusardi e Bardhi. In questi ultimi giorni abbiamo perfezionato altri due acquisti: il classe 1997 Federico Costa dall’Altarese e Robin Siri, altro giovane, proveniente dal Varazze, che sarà un jolly difensivo importante. Anche Kelvin Siri, ex Letimbro, è diventato ufficialmente un nuovo giocatore rossoblu. Ritornando all’inizio di questa estate molto complicata, volevo aggiungere ancora una cosa: purtroppo e a malincuore abbiamo constatato che c’è sempre poca voglia di rispettare la parola data. E questo è veramente triste sotto molto aspetti. Noi cerchiamo di trattare tutti al meglio delle nostre possibilità ma poi riscontriamo una moneta di ritorno sempre più scadente. Di sicuro, non cambieremo mai il nostro atteggiamento e continueremo a non far mai mancare nulla ai giocatori. La mia speranza è quella in futuro di avere a che fare con uomini veri che mantengono la parola data. Poi, se verranno i risultati, tanto meglio. Ma questo punto diventa un fattore secondario. Ora testa alla Coppa. Una certezza l’abbiamo già: sta nascendo un ottimo gruppo!“.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: