AttualitàCronaca

Ceriale, Romano contro De André: “Ha offeso i cerialesi”

Cristiano De André, giudicando il pubblico accorso al suo concerto poco numeroso, aveva invitato, non senza polemica, i passanti a partecipare gratis. Non si sono fatte attendere le dichiarazioni del primo cittadino di Ceriale Luigi Romano, affidate a un comunicato stampa:

 A seguito delle vicende relative al concerto di ieri sera di Cristiano De André a Ceriale, ritengo opportuno precisare che l’amministrazione comunale non è in alcun modo responsabile della gestione e della vendita dei biglietti e risulta completamente estranea ai fatti che si sono verificati durante la serata in piazza della Vittoria.
La realizzazione dell’evento, infatti, è stata assegnata tramite bando di gara ad un’agenzia di spettacolo, la Acme04, che ha ingaggiato l’artista e concordato con lo stesso tutte le specifiche tecniche legate all’organizzazione del concerto, come per i biglietti.
Senza entrare nel merito delle accuse fatte dal cantante, che verranno verificate e discusse nelle sedi opportune, ritengo però che lo stesso non abbia tenuto un comportamento appropriato specialmente nei confronti della nostra cittadina. “Ceriale Vergogna”, pronunciata dal cantante, è una frase inaccettabile che offende l’immagine della cittadina e dei cerialesi, che non hanno nulla a che fare con le questioni organizzative e con quanto accaduto ieri sera.
Questo mio intervento anche per rispondere a diverse accuse che vengono rivolte all’amministrazione sui social da persone che dimostrano di non conoscere assolutamente l’esatto stato degli accordi intercorsi e, di conseguenza, esprimono pareri e giudizi privi di ogni fondamento.
Tra l’altro, ricordo a queste persone che la programmazione degli eventi estivi 2018 è stata fatta dalla precedente amministrazione.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: