Attualità

Seconda Categoria – Vadese più in alto di tutti, Millesimo strapazza Sassello, riparte forte il Mallare

A poche ore dai recuperi di giovedì, eccoci qui per raccontare quando accaduto oggi sui campi di Seconda Categoria. La copertina è nuovamente della Vadese, che, dopo la falsa partenza di Rocchetta, ha messo in fila cinque risultati utili che la hanno condotta più in altro di tutti. Brusca frenata del Sassello: dopo la vittoria con bagarre annessa contro il Mallare, i biancoazzurri sono incappati in due sconfitte, quella di oggi a opera di un Millesimo tornato a fare il Millesimo dopo un giovedì di pausa. La classifica comincia a prendere una sua fisionomia, sebbene le distanze siano inevitabilmente ancora corte.

 

Roald Dhal ha fatto fortune con il romanzo per ragazzi “Il GGG”. Mister Saltarelli di “G” ne ha per ora solo due, ma quanto basta per vincere partita e ottenere il primato. La coppia Giannone – Grabinsky  regala infatti il successo alla Vadese sul Murialdo. Un 2 a 0 che consente alla squadra del presidente Pacini di guardare, almeno per una settimana, tutti dall’alto. Il Murialdo si rammarica per due traverse colpite nella prima frazione di gioco.

Vadese: Landi, Paladin, Enrile, Marchi, Enzi, Ferro, Pulina, Mandaliti, Grabinsky, Giannone, Quaglia. A disposizione: Maruca, Appice, Berardi, Cavalleri, Tona, Guastamacchia, Cafferini. Allenatore: Saltarelli.

Murialdo: Odella M, Genta, Melogno, Minuto, Pontoglio, Santero, Nichiforel, Mancinelli, Pregliasco, Oddone, Abubakar. A disposizione: Rapisarda, Sismondi, Salvo, Carle, Calleri. Di Gregorio. Allenatore: Macchia.

 

Ci ha messo più di un’ora. Ma una volta sbloccatosi, il Millesimo ha travolto il Sassello per 4 a 0, riscattando la sconfitta di tre giorni fa contro la Vadese. La squadra di Alessio Giacchino, alla seconda sconfitta consecutiva, perde così il primato che conservava dalla prima giornata. Reti di Negro L, Franco, Ciravegna e Bove.

Sassello: Varaldo, Laiolo, Gagliardo, Piccone, Garbarino, Vacca M, Vacca A, Panaro, Porro, Sala, Arrais. A disposizione: Embalo, Bruzzone, Chiappone A, Zunino, Chiappone S, Polito, Gustavino. Allenatore: Giacchino.

Millesimo: Rabellino, De Madre, Bove, Protelli, Sismondi, Franco, Arena, Peirone, Raimondo, Ciravegna, Roveta. A disposizione: Santin, Bertuzzo, Ferraro, Ferri, Fracchia S, Negro F, Negro L, Castellano, Monni. Allenatore: Amendola.

 

Il Santa Cecilia sembra aver svoltato dopo un inizio stagione dove ha conosciuto solo sconfitte. Il secondo hurrà consecutivo, dopo il colpaccio contro il Sassello, arriva nella difficile trasferta di Cengio. Gli “orange” sono passati in vantaggio con Camara. Ha poi pareggiato il Cengio con una rete del subentrato Angoli. Ormenisan ha poi provveduto alla marcatura che ha fissato il risultato sul definitivo 2 a 1.

Cengio: Pelle, Olianas, Abate, Stefan, Munoz Z, Munoz, Galindo, Spahiu, Chinazzo, Manjang, Torra. A disposizione: Dematteis, Di Salvo, Angoli, Sulca. Allenatore: Testa.

Santa Cecilia: Tallarico, Dogliotti, Cosolito, Xhafaj, Kurtbalaj, Gandolfo, Mandara, Giangrasso, Camara, Ormenisan, Ciappellano. A disposizione: Bufo, Staltari. Allenatore: Blangero.

 

Il Mallare doveva ripartire. E lo ha fatto alla grande superando per 3 a 1 la Nolese. Una vittoria che rilancia i “lupi” in zona play off e a sole tre lunghezze dalla vetta. Per i valligiani, doppietta di Degradi e rete di Pistone. Di Attolini la rete della bandiera dei rivieraschi.

Mallare: Germano, Avellino, Oddera, Pistone, Vassalli, Gallizzi, Vallone, Acquarone, Buonocore, Spriano, Shqau. A disposizione: Besio, Bistolfi, Degradi, Diop, Galatolo, Lasio. Allenatore: Cerruti.

Nolese: Paonessa, Lavagna, Attolini, Murrizi, Murgia, Puppo, Gualerzi, Acunzo, Castagno, Mombrini. A disposizione: Fontana, Fiorito, Baschirotto, Usai, Gaudino, Martino, Bordone, Buzzurro, Dabove. Allenatore: Magalino.

 

Pareggio dal sapore amaro per la Priamar Liguria. I rossoblu, al secondo risultato utile dopo la falsa partenza delle prime tre giornate, non sono riusciti a capitalizzare il vantaggio numerico durato più di un’ora in virtù dell’espulsione di uno degli uomini di Barberis. Calizzano in vantaggio con Buscaglia e raggiunto da un penalty procurato da Coratella e trasformato da Colombi.

Priamar: Calcagno, Cyrbja, Casalinuovo, Lusardi, Xhuri, Saturni, Colombi, Bardhi, Velez, Coratella, Jurato. A disposizione: Mandaglio, Hasani, Scarcelli, Siri, Porta, Bertola, Bertola M, Melica, Traman. Allenatore: Roso.

Calizzano: Rosso, Zunino, Aweiroba, Samid, Bianco, Roascio, Briozzo, Stegaru, Loi, Buscaglia, Borgna. A disposizione: Sassi, Estorchi, Rasetto,Diakite, Fazzari, Sole. Allenatore: Barberis.

 

Rabellino e Reverdito nella prima frazione di gioco per il Dego. Un rigore di Hublina per l’Olimpia Carcarese. Questa l’estrema sintesi del pomeriggio del “Corrent”, dove il Dego si toglie dalla zona play out. L’Olimpia Carcarese conferma un andamento altalenante fatto di tre vittorie e di altrettante sconfittte.

Olimpia Carcarese: Adosio, Vero, Marenco, Di Natale, Siri, Comparato, Bagnasco, Rebella, Siri, Hublina, Dealberti. A disposizione: Becco, Caruso, Loddo, Revelli, Cabrera, Giberti, Gandolfo, Clemente, Sozzi. Allenatore: Alloisio.

Dego: Piantelli, Rabellino, Mozzone M, Monticelli, Zunino, Eletto, Reverdito, Mozzone C, Luongo, Ferraro, Monticelli I. A disposizione: Capici, Bertone, Leka, Bagnasco, Nosakhare, Rodino, Domeniconi. Allenatore: Bagnasco.

 

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: