Attualità

Inaugurato lo IAT comprensoriale di Borghetto Santo Spirito, Toirano, Calizzano e Bardineto

E’ stato inaugurato, alla presenza dei sindaci dei comuni coinvolti, del primo cittadino di Andora Mauro De Michelis, del vicepresidente del consiglio regionale Luigi De Vincenzi, dei membri del consiglio comunale di Borghetto Santo Spirito e di numerosi cittadini, lo IAT comprensoriale di Borghetto Santo Spirito, Toirano, Calizzano e Bardineto.

“Abbiamo obiettivi ambiziosi e gli amministratori coinvolti hanno capito che fare sistema è un buon modo per promuovere il territorio”, ha dichiarato, soddisfatto, il sindaco di Borghetto Santo Spirito Giancarlo Canepa, “ed il turismo è diverso da una volta perchè coloro che vengono qui vogliono proposte diversificate. La nostra è una collocazione geografica ottimale avendo sia il mare che le colline senza dimenticare una bellissima passerella che ci collega con Ceriale, i sentieri, l’outodoor, le grotte di Toirano e tanto altro ancora. Il territorio è ottimo, è a due passi dal mare e voglio ricordare che da anni abbiamo la bandiera blu che è il nostro fiore all’occhiello”.

Parole simili da parte di Gianfranca Lionetti, primo cittadino di Toirano :”Uniti si vince e questo eseprimento è vera solidarietà mettendo insieme le risorse avendo come obiettivo comune la valorizzazione del territorio. Il turista vuole un’offerta variegata e questo territorio offre la spiaggia, le alture, le grotte di Toirano senza dimenticare Bardineto e Calizzano. Abbiamo messo il nostro personale a disposizione e molti sponsor hanno contribuito alla realizzazione del progetto per il quale voglio rigraziare il comune di Borghetto Santo Spirito che ha gestito tutto. Siamo una realtà unica nel Ponente e spero che altri seguano questo esempio e voglio dire che abbiamo destinato a ciò parte dell’imposta di soggiorno che permette lo sviluppo del turismo”.

“Questo è un progetto importante e apre uno scenario da seguire anche perchè c’è bisogno di sbocchi nuovi”, afferma il vicepresidente del consiglio regionale Luigi De Vincenzi, “e si sviluppa un’importante idea del territorio. Le eccellenze vengono proposte e valorizzate e questa esperienze dev’essere ripetuta altrove per poter sviluppare l’enogastronomia e l’outdoor nel quale Finale Ligure ha fatto da pioniere e voglio dire che ogni territorio ha eccellenze diverse che devono essere valorizzate”.

“Per noi questo è un progetto importante e ringrazio il sindaco Canepa per averci coinvolti perchè questa possibilità ci permette di far conoscere il nostro entroterra, fino ad ora poco conosciuto. L’unione fa la forza ed occorre vivere la Liguria al massimo concentrando tutte le possibilità che possiamo offrire per salvaguardare il turismo a 360 gradi. Offriamo anche noi prodotti tipici e ristoranti e siamo in grado, nel nostro piccolo, di dare tutto”, conclude Franca Mattiauda, sindaco di Bardineto.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: