Attualità

Seconda Categoria – La corsa salvezza passa dal “Salvi”, precedenti in equilibrio tra Rocchettese e Cengio

Cengio e Rocchettese si sfideranno questa sera alle ore 20,30 presso il campo sportivo “Salvi” nel recupero valido per il campionato di Seconda Categoria girone “B”. Una gara che era stata rinviata a causa di un infortunio dell’arbitro.

Classifica alla mano, l’esito al termine dell’ora e mezza di gioco sarà determinante in chiave lotta salvezza. Il Cengio è all’ultimo posto, con 11 punti, e con una sconfitta vedrebbe diventare di sei lunghezze la distanza dalla penultima, che sarebbe la Nolese, dato che, in caso di risultato positivo, la Rocchettese raggiungerebbe quota 18 punti, a pari merito con le terzultime Calizzano e Priamar. Con una vittoria dei granata di Testa, invece, un buon numero di squadre inizierebbe nuovamente a temere lo spauracchio ultimo posto.

Ma come arrivano i due team allo “spareggio” di questa sera? Il Cengio, che fino a qualche settimana fa sembrava aver alzato bandiera bianca, quantomeno nei risultati, ha rialzato la Testa sconfiggendo il Calizzano e ha dato prova di essere una squadra in salute dando battaglia fino alla fine contro il Mallare, una delle compagini più in forma in questo momento. Tra l’altro, questa sera è molto probabile il rientro del forte attaccante Spahiu. La Rocchettese di Sonaglia ha raccolto pochissimi punti nelle ultime giornate e ridimensionato notevolmente quelli che erano gli obiettivi iniziali. Tuttavia, la prova di carattere offerta contro la Priamar può far ben sperare tutto l’ambiente, nonostante la sconfitta. Rispetto a domenica, i rossoblu dovrebbero poter nuovamente contare sul loro uomo migliore, bomber Mattia Carta, out per squalifica contro i savonesi.

All’andata, era finita 2 a 2, mentre gli incroci nel corso delle ultime due stagioni sono in perfetto equilibrio. Lo scorso anno, la Rocchettese di mister Leandro Pansera fece bottino pieno, vincendo all’andata in trasferta per 4 a 2 e bissando il successo al ritorno superando gli avversari per 2 a 1. La stagione 2016/2017, invece, fu caratterizzata dal dominio del Cengio, allora guidato da Mirco Bagnasco. 4 a 1 all’andata e 2 a 0 al ritorno.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: