Attualità

Guerra tra una donna, una gattara e tre gatti

A group of feral cats eat their evening meal at the Jekyll Island, GA. golf course maintainance building Wednesday, October 8, 2008. There are approximately 30 cats at this site, according to John Allison, a Jekyll Island resident that feeds the cats twice a day as well as cats at 5 other locations on the island. (AP Photo/The Brunswick News/Bobby Haven) SLUG:FERAL CATS

Una donna savonese ha dichiarato guerra a tre gatti ed alla gattara che li accudisce da tanti anni rispettando le norme igieniche, perché secondo lei la loro presenza offenderebbe la memoria del monumento agli artiglieri caduti in guerra che si trova all’inizio di salita alla Villetta. M.T.C. ha aggredito verbalmente l’anziana amica dei mici intimandole di smettere di sfamarli e poi ha cominciato ad esporre cartelli intimidatori sul monumento; la Protezione Animali ha subito preso le difese della zoofila, avvertendo la Polizia Municipale ed inviando ad M.T.C. una diffida scritta in cui notifica le norme di legge vigenti: “ I gatti che vivono in stato di libertà sul territorio sono protetti ed è fatto divieto a chiunque di maltrattarli o di allontanarli dal loro habitat”, “ La somministrazione di cibo e cura delle colonie feline da parte degli zoofili non può essere impedita”, “E’ vietato a chiunque ostacolare l’attività di gestione di una colonia o asportare o danneggiare gli oggetti impiegati”; e chi non le rispetta può essere soggetto ad una sanzione amministrativa fino a 516 euro. I gatti, tutti sterilizzati, solitamente vagano e sostano lontano dal monumento, riunendosi la notte a dormire nella piccola cuccia sistemata dietro al monumento e coperta alla vista dal suo profilo e dall’erba dell’aiuola; l’ultranovantenne gattara, suo padre era un pluridecorato di guerra che curava una colonia di gatti liberi, ha ricevuto la solidarietà di molti abitanti del quartiere che la invitano a proseguire la sua opera; il monumento, offeso dall’incuria umana e non dagli animali che gli fanno compagnia, avrebbe bisogno di qualche restauro, perché la scritta è parzialmente scrostata.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: