Attualità

Sotto il segno della Birra e del Nostralino

Da ieri sera, a Ranzi, sulle alture di Pietra Ligure, sono ospiti sino a domani 31 agosti i Birrai di Offenburg che, da ormai dieci anni, sono presenti per un gemellaggio enogastronomico atteso e riuscitissimo, tra Germania e Riviera Ligure, all’ombra dei boschi; un incontro all’insegna della bionda Birra e del rosso Nostralino che riunisce tradizioni gastronomiche differenti ed infatti i prodotti tipici della Foresta Nera stanno a gomito con le specialità della Cucina ligure e si potrà scegliere tra i Wuerstel alla piastra o lessati, accompagnati da classicissimi crauti e il coniglio alla Ligure, tra  il Fleishkäse(insaccato morbido tagliato a fette e scottato sulla griglia) e le Trofie al pesto patate e fagiolini, tra gli Affettati e i Formaggi della Foresta Nera ed i Ravioli fritti e la Panizza, tra lo Steak, gustosissima bistecca di maiale e lo stinco al forno, il Risotto alla Birra e i Gnocchetti caserecci speck e radicchio, tra la Käsekuche (torta a base di formaggio) e le Frittelle di mele.

I prodotti tedeschi giungono direttamente da Offenburg, città del Baden-Württemberg, Land del sud della Germania, gemellata dal 2007 con Pietra Ligure. Protagonista indiscussa della festa sarà naturalmente la Birra, o meglio i 3 tipi di birra selezionati per l’edizione 2019 dal Birrifico Kronen e spillati in bicchieri rigorosamente di vetro: la bionda Pils, la bianca Weiss e la scura Herbst Gold.

Come consuetudine la zona tavoli sarà completamente coperta con una tenso-struttura di oltre 600 m2, sotto la quale, ogni sera, si alterneranno street band (Sbanday stree Band) e concerti live: giovedì 29 agosto sul palco saliranno i Missing Ink con il loro “spirito Rock”; venerdì 30 – stasera – é la volta delle “Teste Guaste, party band” con sfrenati revivals da ballare; sabato 31 toccherà chiudere ai Sherocks con il loro originale tributo alle donne del Rock.

Sarà attivo anche nella presente occasione, l’esclusivo e comodo servizio di cassa web, per ordinare i piatti su ranzi.it e, per chi vuole, pagare direttamente “on line” tramite i circuiti Satispay e Paypall evitando così la coda alle casse. Tutte le sere inoltre giochi e gonfiabili per bambini. Non manca il necessario ampio  parcheggio auto e moto.

Un’idea per gli organizzatori: perchè, dal prossimo anno, non provare a “gemellare”, insieme con la bionda tedesca ed il rosso ligure, come da tradizione, le birre nostrane, ora che abbiamo, proprio in provincia, una produzione di nicchia di birra, con luppoli locali ed i vini del Baden-Württemberg, come i rossi Lemberger o Spätburgunder ed i bianchi Kerner o Sauvignon Blanc locale?

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: