Archivi

Attualità

Il Pd valbormidese traccia le linee per il futuro

Si è tenuto, alla presenza del consigliere provinciale Rodolfo Mirri, del consigliere regionale Mauro Righello, dell’europarlamentare Brando Benifei, dei dirigenti locali e di numerosi cittadini, un incontro nel quale il Partito Democratico ha tracciato le linee per il futuro anche in vista delle elezioni regionali di questa primavera.

“Sono contento di essere qui”, ha dichiarato il delegato Pd di Cairo Montenotte, “ed abbiamo deciso di creare un coordinamento in Val Bormida per risolvere i problemi legati al lavoro, alla sanità ed ai servizi”.

Parole simili da parte di Giacomo Vigliercio :”Mi piace l’idea di avere un coordinamento su questo territorio e voglio ringraziare il consigliere regionale Righello per il lavoro svolto dicendo che Mauro sarà uno dei nostri candidati alle elezioni regionali di questa primavera. Riguardo alla società per la raccolta dei rifiuti mi sento di dire che un’azienda pubblica è la soluzione migliore per garantire migliori risultati”.

“I circoli sono sempre più destrutturati ed il coordinamento è uno strumento per portare avanti le azioni di apertura”, sottolinea il coordinatore del Pd della Val Bormida Ziglioli, “e vi è la necessità di fare fronte comune per poter lavorare in merito al futuro dei nostri figli”.

“Saluto tutti dicendo che questo incontro è stato organizzato per creare un coordinamento dei circoli con lo scopo di coordinare il territorio”, afferma il consigliere provinciale Rodolfo Mirri, “anche perchè, in questi anni, i nostri tesserati si sono ridotti. Tutti i segretari vogliono la rinascita del movimento e ci riproponiamo per unire le forze”.

“Parlare di Europa e del territorio è un elemento chiave per il futuro”, evidenzia il consigliere regionale Mauro Righello, “ed ho chiesto la revoca dei bandi per la privatizzazione dell’ospedale ma l’assessore regionale alla sanità è andata comunque avanti. C’è stato poco supporto dalla regione in merito alla crisi delle aziende ed ho fatto una proposta per usare una parte del fondo per le aree interne; occorre tuttavia una piattaforma per la convergenza internazionale”.

“Ringrazio i presenti dicendo che bisogna capire cosa deve cambiare”, ricorda l’europarlamentare Brando Benifei, “e vi è la necessità di essere uniti per i nostri interessi più concreti. Occorre sapere quando bisogna esserci ed abbiamo potenzialità ecologiche importanti come la presenza delle navi Costa e la destagionalizzazione turistica. I fondi ci sono e c’è lo spazio per investimenti; bisogna fare squadra e ci siamo anche in vista delle prossime regionali ma bisogna capire cosa faranno i nostri alleati come il Movimento Cinque Stelle”.

“Oggi è importante ragionare sulle grandi cose per poter manovrare bene cosa c’è vicino a noi e bisogna ricordare la libertà di insegnamento sancita dalla Costituzione per la quale i ragazzi devono andare alle urne liberi di decidere ma occorre tenere alti i valori della Resistenza e della repubblica”, conclude la presidente dell’ANPI Leda Bertone.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: