Attualità

Calciando in rete (Extra) – Calcio. Iniziative di solidarietà in tutta Italia

Il mondo del calcio continua a portare il suo contributo in tutto il territorio nazionale e naturalmente anche nelle zone più colpite dalla drammatica epidemia in corso. Moliterno, in Basilicata, è stato dichiarato comune di zona rossa e per questa emergenza la Sezione AIA “A. Rubino” ha voluto fare la sua parte per aiutare chi è più in difficoltà. Le risorse finanziarie, che si sarebbero dovute spendere per l’attività associativa, sono state investite per l’acquisto di materiale protettivo (mascherine, guanti, tute e calzari) per gli operatori del 118 dei presidi di Moliterno, Viggiano e Corleto Perticara. Si tratta di mascherine FFP2, guanti, calzari e tute per tutte le trentacinque unità di presidi di Emergenza-Urgenza 118 di Moliterno, Viggiano e Corleto Perticara, nei quali operano proprio anche due arbitri associati. “Stiamo attraversando un momento difficoltoso. La situazione critica impone misure straordinarie”. Le misure d’emergenza iniziano a pesare molto psicologicamente e anche sul già provato tessuto economico. Ma tra dolore per le vittime e la necessità di una sorveglianza sanitaria sempre più elevata, non manca la solidarietà.Anche a livello professionistico non mancano iniziative solidali. Il Bologna ha infatti donato le colombe pasquali agli ospedali. Di seguito il comunicato del club: “Il Bologna in collaborazione con il panificio di San Giovanni in Persiceto “La Rotonda sul Pane”, licenziatario ufficiale rossoblù, ha consegnato le colombe pasquali artigianali a tutto il personale sanitario degli ospedali Sant’Orsola-Malpighi, Maggiore e Bellaria di Bologna. Un piccolo pensiero, tra le varie iniziative messe in atto dal Bologna in questo periodo di emergenza, per dimostrare supporto e riconoscenza a chi ogni giorno è impegnato in prima linea nella difficile battaglia al Covid-19.«Un abbraccio e complimenti alle 4 società calabresi Reggina, Catanzaro, Vibonese e Rende , ha scritto Infantino, ricordando ovviamente allo stesso tempo tutte le iniziative benefiche che si vedono in questi giorni nel calcio italiano e in giro per il mondo. Figurati -ha aggiunto il numero uno della Fifa a Ghirelli- che parlavo poco fa con il presidente della federazione di Vanuatu. Ieri sono stati colpiti da un ciclone che ha portato distruzione (oltre al maledetto virus)…. Beh, questi non hanno quasi niente ma hanno subito messo a disposizione delle famiglie bisognose le infrastrutture della federazione. Forse una speranza di vedere un mondo migliore ancora c’è. Sta a noi coltivarla».I 4 club citati Reggina, Catanzaro,Vibonese e Rende si sono mobilitati per unire le rispettive tifoserie in una raccolta fondi a sostegno delle migliaia di famiglie calabresi in difficoltà a causa del covid-19. L’iniziativa, chiamata “Il biglietto solidale”, del costo di 5 euro, è volta a promuovere nelle tifoserie una raccolta fondi straordinaria, in favore del Banco Alimentare calabrese per consentirgli di assistere al meglio le famiglie disagiate.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: