Attualità

Perin del Vaga a Celle Ligure

In questo anno in cui, tra le varie angustie, non si cessa, per fortuna, di pensare alla Bellezza e si celebra
comunque il cinquecentesimo anniversario della morte di Raffello Sanzio (1483 -1520), anche la nostra
Celle tiene la sua parte, in quanto custode, come tutti sanno, della “Pala di San Michele” che troneggia, nella nostra Chiesa Parrocchiale, sopra l’Altare Maggiore e di cui è autore Piero di Giovanni Bonaccorsi, noto come Perino o Perin del Vaga (1501-1547), che, a Roma, della bottega di Raffaello, fece parte.
La vicenda del nostro “Polittico”, citato sui manuali di Storia dell’Arte, datato 1535, è a metà fra storia e
leggenda, e comunque risale al periodo in cui Perin del Vaga fu tra gli autori, col Beccafumi ed il Pordedone, degli affreschi che decorano il Palazzo di Andrea Doria a Fassolo, a Genova.
Approfondiremo la storia e le particolarità del “Polittico”, venerdì sera, alle 21.00, in presenza del dipinto,
nella Chiesa Parrocchiale di San Michele, grazie all’ospitalità concessa dal nostro Parroco Don Silvester
Soosai, in una conversazione che due studiosi cellesi, Daniela Piazza e Massimiliano Caldera, docenti di
Storia dell’Arte, dedicheranno alla splendida “Pala”, che fa parte delle memorie più amate e preziose che la nostra Celle conserva. Appuntamento da non perdere, pertanto, venerdì 9 ottobre, alle 21,00, nella Chiesa Parrocchiale.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: