Attualità

Loano, pronti ad entrare in servizio i nuovi “Volontari della sicurezza per la scuola”

Dovrebbero entrare in servizio a partire dal prossimo 3 novembre i nuovi “Volontari della sicurezza
per la scuola” che si occuperanno di monitorare l’ingresso e l’uscita degli studenti all’inizio e alla fine delle
lezioni e vigilare sugli attraversamenti pedonali nei pressi degli istituti scolastici.
Ieri sera nella sala consiliare di Palazzo Doria si è tenuta una prima “lezione” sui segnali manuali di solito
utilizzati dalla polizia locale: della formazione dei 20 primi volontari si è occupato l’ex sovraintendente del comando loanese Angelo Belvedere, che nella sua ultra quarantennale carriera ha fatto da “docente” a decine di giovani agenti. La serata è stata introdotta e condotta dall’assessore alla polizia locale Enrica
Rocca e dall’ispettore Francesco Canobbio.
“Rispetto ai primi giorni dopo la ripresa delle lezioni – nota il sindaco di Loano Luigi Pignocca – le fasi di
entrata ed uscita dalle scuole sono decisamente meno caotiche. Il nuovo Dpcm varato lo scorso 24
ottobre ha cambiato nuovamente la situazione, introducendo (per gli istituti superiori) una notevole
percentuale di lezioni tramite Dad, cioè didattica a distanza. Ma per tutte le altre istituzioni scolastiche è
ancora necessario avere a strumenti in grado di garantire la sicurezza dei ragazzi. In questo senso i nuovi
volontari avranno sicuramente un ruolo di grande rilievo nell’evitare che gli alunni creino assembramenti
potenzialmente pericolosi e nel vigilare su di loro mentre si avvicinano o si allontanano dai plessi”.
“La sicurezza dei nostri ragazzi è troppo importante, specie in un momento delicato come questo –
aggiunge l’assessore Enrica Rocca – Per questo motivo abbiamo deciso di avviare una nuova
collaborazione con le associazioni di volontariato della nostra città e dare vita ad un progetto organico e
completo che preveda la ‘creazione’ di figure specificatamente formate per vigilare sui nostri ragazzi
all’ingresso e all’uscita da scuola. A tutti loro verranno forniti gli strumenti teorici e materiali per tutelare
la salute e la sicurezza dei nostri concittadini più giovani. A tutte le associazioni e ai volontari che si sono
nuovamente messi a disposizione della comunità va il più sentito ringraziamento dell’amministrazione
comunale. E grazie all’ex sovraintendente Belvedere per aver contribuito a formare i nostri volontari”.
Dato che si troveranno a contatto diretto con gli studenti, ogni candidatura sarà preventivamente valutata dal comando di polizia locale e dalla stazione dei carabinieri, che verificheranno gli eventuali precedenti penali di ogni aspirante volontario.
Una volta formati sulle norme del Codice della Strada, con particolare attenzione a quelle riguardanti i
pedoni, ai volontari verrà consegnato un attestato di partecipazione e un kit composto da fischietto,
paletta con segnale rosso/verde, una pettorina e una mascherina

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: