Attualità

Economia e tecnologia: le criptovalute

Money concept

Nel campo dell’economia la tecnologia ha introdotto novità molto importanti negli ultimi anni. E non solo nel modo di seguire l’andamento di questo o di quel mercato, quanto piuttosto per le opportunità che lo stesso mercato offre. Tra le novità più interessanti degli ultimi anni non possiamo non citare le criptovalute.

Si tratta di valute virtuali che stanno conquistando sempre più consensi nel corso del tempo. La più famosa è senz’altro Bitcoin ed è una criptovaluta bidirezionale. Ciò vuol dire che può essere convertita con le principali monete legali. Per capire di cosa stiamo parlando segui il mercato di Bitcoin su Bitvavo.

Le criptovalute, al contrario di quanto avviene con le valute tradizionali, non vengono emesse da una banca centrale. L’euro, ad esempio, viene emesso dalla Banca Centrale Europea, che garantisce la stabilità e il valore della moneta stessa.

Le criptovalute sono composte da più elementi. Tra questi ci sono: il protocollo, il libro maestro e i partecipanti. Il protocollo non è altro che l’insieme di regole che gli utenti devono rispettare per effettuare le transazioni. Il libro mastro è quel luogo dove si conservano e transazioni avvenute e che quindi possono essere tracciate e verificate. Le criptovalute possono essere utilizzate per acquistare beni e servizi online.

La storia di Bitcoin

Bitcoin, come abbiamo detto, è la prima criptovaluta lanciata sul mercato. Come tutti ormai sappiamo questa criptovaluta è stata creata dallo pseudonimo Satoshi Nakamoto nel 2008. Il suo funzionamento prende il via nel 2009 ed in breve tempo la rete di Bitcoin inizia a funzionare; la community comincia a crescere e il bitcoin viene utilizzato per la prima volta per l’acquisto di un bene nel mondo fisico, ossia una pizza.

Nel corso del tempo la criptovaluta Bitcoin ha attirato l’attenzione di milioni di investitori e col tempo sono nate diverse criptovalute che hanno dato la possibilità a tutti di investire su questo nuovo modello economico.

Come funziona Bitcoin

Come funziona esattamente una criptovaluta come Bitcoin? La risposta è semplice: grazie alla tecnologia Blockchain. Si tratta di una tecnologia che letteralmente vuol dire catena di blocchi ed è in pratica un grande registro digitale in cui le voci sono raggruppate in blocchi concatenati in ordine cronologico. Una grande banca dati condivisa ma non modificabile la cui sicurezza è garantita dalla crittografia.

Al mondo esistono tecnologie blockchain globali, come ad esempio quella di Bitcoin, ma anche per un’azienda o una comunità separata. Con questa tecnologia le transazioni non vengono registrate singolarmente ma in blocchi. Ogni blocco, dunque, contiene un puntatore che lo collega al blocco precedente e condivide il registro di tutte le informazioni che sono state validate dal sistema.

Uno degli aspetti fondamentali è rappresentato dalla sicurezza. questa tecnologia traccia tutti i trasferimenti di possesso delle criptovalute certificando chi ne sia il proprietario. I bitcoin, infatti, non sono intestati a un nome o una persona, ma a un indirizzo alfanumerico.

La stessa crittografia è particolarmente sicura in quanto si muove su una sequenza di caratteri, trasformandola attraverso l’utilizzo di un algoritmo matematico. Il processo di trasformazione è basato su una chiave che rappresenta il parametro dell’algoritmo di cifratura/decifratura.

Così facendo, ad esempio, per trasferire una criptovaluta ad un altro indirizzo è fondamentale possedere una chiave privata corrispondente all’indirizzo a cui sono attualmente attribuiti i bitcoin e con questa autorizzare, tramite firma digitale, una transazione.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: