Politica

Loano: il centrodestra sfida sè stesso

La lotta per il Comune di Loano , a quanto pare, lacera il Centro-destra, come già era accaduto nella vicina Alassio, perchè la sfida che si va profilando sarà fra Angelo Vaccarezza che sostiene il suo “campione” Luana Isella, ora consigliere provinciale ed il senatore Paolo Ripamonti – Lega – che, invece, ha il proprio uomo nell’attuale vicesindaco di Loano, Luca Lettieri! Scontro che si profila interessante e che qualcuno ha voluto paragonare addirittura  alla battaglia di Loano del 1795 che vide contrapporsi l’esercito francese, guidato dai generali  “pre-napoleonici” Massena, Augereau e Schèrer, e le forze della Prima Coalizione  e fu una battaglia lunga e con molte perdite, sempre che, dalla stessa fonte, che fa risalire i fatti a tre secoli fa, non si evochi un altro scontro, ancor più mitico, che sarebbe avvenuto pertanto nel 1720, l’anno che, di importante, fra l’altro, segna la conclusione del braccio di ferro tra la Spagna  guidata dal primo ministro Cardinale Alberoni, e quasi l’Europa intera che costui, con la sua regina Elisabetta Farnese, aveva osato sfidare, ma qui non è la sede per approfondire!

Sullo sfondo, le tensioni al Comune di Savona, dove il campo di battaglia è quello dei nomadi della Fontanassa, che per la Lega è il nemico numero uno e non c’è niente che valga la pena, a Savona, a quanto pare per essere materia di scontro ed il nostro capoluogo di Provincia, come tutte le città, di problemi ne ha forse altri! Lo scontro – occasionale – rischia di avvelenare gli ultimi mesi di Ilaria Caprioglio, forse il Sindaco migliore  che Savona abbia avuto negli ultimi decenni, quanto meno sotto il profilo umano, culturale e di buon senso politico, per essere dotati del quale il senso di umanità e la cultura sarebbero comunque essenziali!

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: