Attualità

​Gli auguri di Buon Anno del Sindaco di Alassio agli Alassini

“Cari Concittadini,

vi giungano da me e da tutta l’amministrazione i più cari auguri di buon anno, che sia foriero di auspici migliori rispetto all’annus horribilis che è stato il 2020

Prima di lasciarci definitivamente alle spalle il 2020 consentitemi qualche riflessione. L’Amministrazione Melgrati Ter in corso d’opera, durante tutto l’anno ha preferito convogliare gli sforzi economici e programmatici a supporto delle imprese locali e le famiglie messe a dura prova da questa pandemia. Sono stati oltre 3,5mln di Euro le risorse stornate da altri capitoli e progetti per alleggerire quanto più possibile la pressione fiscale e per supportare studenti e nuclei famigliari in difficoltà.

Anche il tradizionale calendario degli eventi estivi e invernali ha subito un duro contraccolpo e così pure la forza e la possibilità di promuovere la nostra bella città come meta di un turismo qualificato.

Ma abbiamo già previsto una nuova azione promozionale post covid: vogliamo attuarla nel segno della sicurezza e di quel benessere che si accompagna a relax, aria aperta, serenità.

Approfitto per ricordare che la nostra città, che ha registrato a febbraio il primo cluster ligure di Coronavirus, oggi ha valori di contagio assolutamente inferiori alla media nazionale, segno che tutti gli alassini hanno compiuto il loro dovere di cittadini consapevoli. Nonostante le restrizioni e i divieti, da parte di tutti c’è stato un enorme impegno e sacrificio i cui risultati sono oggi evidenti.

Per questo riteniamo, supportati da esperti del settore, che la svolta turistica debba essere nel segno della sicurezza con il costante supporto dei medici di famiglia e del centro Alassio Salute che da sempre collabora con l’Amministrazione Comunale  e che in particolar modo quest’anno si è ancora una volta mostrato all’avanguardia attivando, anche in collaborazione con le associazioni di categoria, il progetto di telemedicina a supporto di cittadini residenti e turisti.

Un anno davvero lungo e problematico che ci ha investiti mentre ancora sanguinavano le ferite delle mareggiate e delle alluvioni.

Prima di archiviarlo, vorrei ancora sottolineare come, anche durante il lockdown, questa amministrazione sia, non soltanto riuscita ad attivarsi immediatamente con il telelavoro, ma, durante lo stop ai cantieri,​ abbia portato avanti una fitta attività di progettazione e rendicontazione che ha consentito, cadute le restrizioni della normativa anticontagio,  di avviare gare, ottenere rimborsi e finanziamenti ministeriali.

Inevitabile qualche ritardo ma proprio grazie a questa incessante attività e impegno da parte di amministratori e uffici sono già state avviate e, in altri casi, già programmate, alcune grandi opere destinate a cambiare il volto della città. Parlo dei lavori di demolizione e ricostruzioni del plesso scolastico di  via Gastaldi, del parcheggio multipiano di Via Pera; ma anche del fondamentale ripascimento strutturale a difesa del nostro litorale mentre contestualmente si sta lavorando al progetto in modo da essere pronti alla gara e all’affidamento del cantiere non appena la Protezione Civile erogherà il finanziamento.

Stiamo lavorando su Passeggiata Ciccione, mentre abbiamo concluso il rifacimento completo di Passeggiata Graf e Passeggiata Baracca. Concluso anche Vico Mela e Piazzetta d’Amico a Borgo Barusso. Stiamo completando i vicoli che collegano il centro storico con passeggiata Baracca. Confidiamo sui prossimi esercizi di bilancio di individuare le risorse anche per il completamento di Passeggiata Ciccione in modo da veder completato l’intero arco delle passeggiate che si affacciano sulla Baia di Alassio.

Non ultimo segnalo l’impegno rispetto all’abbattimento delle barriere architettoniche: ogni anno destiniamo centinaia di migliaia di euro per trasformare Alassio in città sempre più fruibile e sostenibile.

Non proseguo oltre perchè l’elenco potrebbe diventare forse noioso. Del resto quello che è stato fatto e quello che si sta facendo è ben visibile a chiunque giri per la nostra splendida cittadina, ma tenevo a tirare le somme di un anno complicato, vissuto in prima linea, e raccontare qualcosa dell’anno che verrà.

Quello per il 2021 dovrà essere un Augurio più forte che mai: ci deve portare la speranza di un contesto migliore e la forza e la possibilità di tornare tutti a poter svolgere serenamente il proprio lavoro e accogliere i turisti nel migliore dei modi possibili; di tornare ad essere la perla della Riviera Ligure.

Non dimentico infine i ringraziamenti a chi in questo ultimo anno e mezzo, in mia forzata assenza, ha retto il comune in un momento di grande difficoltà, portando avanti i progetti che insieme avevamo pianificato. Grazie Angelo, grazie a tutti i colleghi di Giunta e Consiglio, maggioranza e opposizione, grazie ai dirigenti e a tutti i dipendenti comunali, grazie anche alle Forze dell’Ordine che presidiano costantemente il territorio, grazie agli Alassini e auguri di Buon Anno a tutti.

Il Sindaco di Alassio

Marco Melgrati”

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: