Personaggi

Virdis: “Tornare a giocare in Liguria mi renderebbe felice”

Francesco Virdis è, senza ombra di dubbio, uno dei bomber più prolifici che hanno segnato la storia degli ultimi dieci anni del Savona Fbc. L’ex attaccante biancoblù, ora in forza al Muravera che milita nel girone G della Serie D, spera in un ritorno in terra Ligure: “La Sardegna è casa mia qua sono nato, qui gioco da due anni ormai e mi ci trovo bene però a Savona ho mia moglie Cristina e mio figlio Tommaso per cui spero di tornare a giocare più vicino possibile a loro. Torno spesso a Savona ovviamente compatibilmente con i miei impegni calcistici e con il Covid-19 che ha reso gli spostamenti difficoltosi. La Serie D prosegue la stagione anche se tra mille peripezie, il venerdì facciamo sempre i tamponi e spesso si incontrano delle difficoltà in quanto ci sono giocatori che risultano positivi: ad esempio domenica avremmo dovuto giocare contro il Giuliano, una squadra vicino Napoli, ma la trasferta è saltata in quanto i nostri avversari hanno dei positivi all’interno del loro organico. Ho iniziato la stagione in ritardo perché, a causa di un infortunio, ho salato le prime cinque gare ma ho segnato già 6 gol nonostante non giochi moltissimo. Questa domenica sarei dovuto rientrare dopo aver scontato le due giornate di squalifica ma purtroppo non si gioca, con il Muravera stiamo andando bene siamo in zona play off e speriamo di continuare così, io sono pronto a dare il massimo per il finale di stagione.

La scorsa estate avevo avviato dei contatti per giocare nel Vado F.C. ma poi non si è più fatto nulla e quindi sono rimasto nell’Isola Sarda, ribadisco che mi farebbe piacere tornare in Liguria soprattutto per la mia famiglia e quindi se riceverò offerte sono pronto ad ascoltarle ma i matrimoni si fanno in due. Savona è la mia seconda casa sono molto legato alla città, ai cittadini e ai miei ex tifosi biancoblù che mi hanno sempre sostenuto con grande affetto e stima. Approfitto per salutare tutti i tifosi del Savona e auguro sia a loro sia alla squadra di tornare presto nella categoria che meritano, è triste quello che è successo lo scorso anno ma sono sicuro che presto gli Striscioni si rialzeranno. Un saluto a tutti i savonesi e ai lettori dell’Eco!”

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: