Sport

Alassio: week end Bike & Sail

La classicissima di marzo, per Alassio, oltre alla Milano-Sanremo di ciclismo che transiterà per la Città del Muretto  intorno alle ore 15 di sabato 20 marzo, è la Settimana Internazionale di Vela d’Altura per le classi Irc e Orc che dal 19 al 21 marzo colora il mare della Baia del Sole con le vele, i gennaker e gli spinnaker di una flotta che eterogenea nella forma – vi partecipano barche di diversa metratura, peso, equipaggio – in realtà viene resa omogenea da un sistema di calcolo di compensazione grazie al quale  nessuna barca parte sapendo di essere già battuta.

“E’ sempre un po’ complicato per i non addetti ai lavori comprendere come una barca di otto metri possa gareggiare con una di sedici o più – spiegano dal Cnam Alassio – o come una che arriva sulla linea di traguardo con ampio anticipo sugli inseguitori, finisca in realtà a metà classifica. E’ un consolidato sistema di calcolo che utilizza i coefficienti di ciascuna barca, dal peso, alla lunghezza, alla superficie delle vele e le applica ai tempi con cui quella barca compie il percorso di regata. Quasi impossibile determinare ad occhio nudo il vincitore della prova. Ci si affida ai programmi federali sviluppati negli anni e che oggi, quasi in tempo reale restituiscono classifiche e performance”

L’effetto però è innegabilmente suggestivo. Non è un caso che le telecamere Rai al seguito della Milano-Sanremo, all’ingresso del gruppo in Alassio indugino sullo specchio d’acqua, verso il quale i ciclisti, sulla curva del porto, sembrano tuffarsi.

“Naturalmente le attività di regata dovranno essere svolte secondo le disposizioni in materia di contrasto e contenimento di diffusione del COVID 19 emanate dalla Federazione Italiana Vela – aggiungono dal Cnam che grazie a questi protocolli è riuscito a portare avanti un fitto calendario di eventi di straordinario successo – cui i tesserati partecipanti si dovranno attenere sotto la vigilanza dell’organizzazione”

“Siamo soddisfatti della stagione – proseguono – anche perché l’emergenza sanitaria ha molto rallentato sia la pubblicazione del calendario, sia le operazioni a terra. Siamo riusciti a gestire le situazioni e a fare disputare buone prove a tutte le classi che si sono susseguite tra febbraio e marzo. Questo è il week end dell’altura, a maggio avremo quello della Smeralda, una new entry di grande prestigio per la nostra realtà. Dobbiamo ringraziare oltra all’Assessorato allo Sport del Comune ​e alla Marina di Alassio anche i numerosi sponsor che, come in questo caso, ci sostengono fattivamente: Parmigiano Reggiano, Noberasco, Optiparts, Zaoli, Tomasoni Fittings, Tappo Rosso e Vittoria Assicurazioni”​

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: